4 cose da sapere sulla nuova possibile riforma sulla cittadinanza italiana

Articolo letto 41149 volte!

Dopo tanti anni di attesa, si sta discutendo su come la legge sulla cittadinanza possa essere modificata e migliorata per facilitare l’integrazione dei nuovi cittadini immigrati in Italia o nati e cresciuti in Italia da genitori stranieri immigrati in Italia per diversi motivi. Questi motivi possono essere il lavoro, l’asilo politico, la protezione internazionale e tanti altri. Ma, non sono tutti i motivi che danno la possibilità ai nuovi cittadini di richiedere ed ottenere la cittadinanza italiana. Se la proposta di riforma che si sta discutendo verrà approvata senza ulteriori modifiche, ci sono 4 cose importanti che bisogna sapere per non confondere la nuova legge sulla cittadinanza con l’attuale. Vediamole insieme:

Riforma della cittadinanza italia e permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo



  1. La cittadinanza ai bambini nati in Italia: La nuova proposta di modifica della legge sulla cittadinanza ha proposto di concedere la cittadinanza italiana a tutti i bambini nati in Italia, a condizione che i genitori siano titolari d’un permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, cioè quel documento che si chiamava carta di soggiorno alcuni anni fa. Ricordiamo che la cittadinanza concessa ai figli non dà diritto ai genitori di richiedere la cittadinanza italiana. In questo caso, i genitori dovranno richiedere la cittadinanza per residenza come lo vederemo nei prossimi paragrafi.
  2. Bambini arrivati in Italia da piccoli fino all’età di 12 anni: per richiedere la cittadinanza italiana questa categoria di bambini dovrà aspettare almeno 5 anni e frequentare un ciclo di studio. L’elementare deve essere conclusa con un esito positivo.
  3. Ragazzi arrivati in Italia tra i 12 e 18 anni: questi ragazzi potranno richiedere la cittadinanza italiana dopo 6 anni di residenza regolare sul territorio italiano. In più devono aver frequentato almeno un ciclo di studio o avere avuto un’istruzione o formazione professionale. Per chi è arrivato in Italia ancora minorenne ed avrà più di 20 anni al momento dell’approvazione della legge e ha frequentato la scuola italiana per almeno 5 anni, può chiedere la cittadinanza italiana entro un anno dall’entrata in vigore della nuova legge. Uniche sue condizioni: essere residenti in Italia per gli ultimi 5 anni e non aver avuto un diniego di precedenti richieste di cittadini per motivi di sicurezza nazionale
  4. Gli adulti arrivati in Italia dopo i 18 anni: per presentare la richiesta di cittadinanza, dovranno aspettare 10 anni di regolare residenza come lo è stato fino adesso e devono dimostrare di aver tutti gli altri requisiti per diventare italiani per residenza. Ovviamente ci sono diversi tipi di categorie che hanno diritto a presentare la domanda di cittadinanza anche prima dei 10 anni. Si tratta per esempio dei titolari dell’asilo politico, dei figli maggiorenni di genitori naturalizzati italiani da almeno 5 anni. CLICCA QUI PER TUTTE LE CATEGORIE.

Annuncio:




Infine, ricordiamo che la nuova proposta di modifica si sta basando non soltanto sul fatto di essere nati in Italia (ius soli temperato), ma anche sul fatto di dimostrare di volersi integrare nella cultura italiana (ius culturae). Rimaniamo quindi in attesa della pubblicazione finale di questa legge nella Gazzetta Ufficiale dello Stato dopo l’approvazione da parte del senato nonostante l’opposizioni di alcuni partiti come la Lega Nord e Fratelli d’Italia che non vogliono che queste modifiche vengano fatte. Vi terremo aggiornanti.

Gamaliel NIYONSABA, permessodisoggiorno.org

Articolo letto 41149 volte!

15 Replies to “4 cose da sapere sulla nuova possibile riforma sulla cittadinanza italiana”

  1. Salve! Io bisogno e voglio sapere dello cambio a legge DELLA DONNA E SU DISCENDENTE… 1948. Sono in Italia in grande sofferenza aspettando queste cambio….. Grazie mille. A presto.

  2. Buonasera!
    Per cortesia, potrebbe indicare la legge (numero e data) che prevede l’obbligo di presentazione del certificato penale alla presentazione della domanda di cittadinanza?
    Una mia cliente (sono traduttrice) sostiene che alla Prefettura le hanno detto che per suo figlio arrivato nel 2007, quando aveva 10 anni e da allora regolarmente e continuamente residente in Italia, non deve presentare il certificato giudiziario. Invece, nel momento dell’inoltro telematico della domanda questo documento viene richiesto.
    Volendo approfondire e capire bene l’argomento ho fatto ricerche in internet ed ho trovato una voce che dice che lo scorso anno è stata data una legge secondo la quale anche chi è arrivato in Italia prima dei 14 anni deve presentare il certificato giudiziario apostillato, tradotto ed asseverato. Ma non riesco a trovare la legge che ha introdotto questo cambiamento.
    Grazie mille per la risposta che vorrà darmi!

  3. salve io sono nato a italia a 1983 pero ho laschiato l’Italia quando avevo 10 anni per studiare a tunisi. nel 2003 sono venuto a italia di nuovo come clandestino. nel 2008 ho preso il primo permesso di segiorno . adesso sono sposato e ho due bimbi e abbiamo tutte la carta di segiorno illimitata e voglio presentare la domanda per la cittadinanza e volevo sapere se e possibile sanza residenza qui 10 anni. grazie

  4. Hi ,

    My kids were born in Italy about five years ago but I have just received the Italian permanent residence UE this year. I need to know If they can apply for Italian citizenship based on the provision of the new law. If not what would be their scenario for application .

    Regards

  5. I miei figli sono nati in Italia cinque anni fa. Ho avuto il permisso di soggiorno UE , primia si chiama la carta di soggiorno solo quest’anno. loro Possono richiedere la cittadinanza italiana ai sensi nuova legge

  6. Salve
    Io ho 2 domande :
    1) io sono arrivata con i genitori nel 2000 e avevo 14 anni e ho fatto i superiori qui e altri corsi ma ora non lavoro e ho la carta di soggiorno posso fare la domanda per la cittadinanza?
    2) ho una bimba di 3 anni nata qui in Italia posso chiederle la cittadinanza anche ora o aspetto la legge nuova??
    Grazie

  7. Salve sono venuta in Italia all’età di 2 anni e ora ne ho quasi 20 mi chiedevo siccome i miei genitori hanno appena preso la cittadinanza io cosa posso fare per averla ??

  8. Salve io sono entrate in italia avendo 16 anni, ho fatto 5 anni di scuola quindi sono diplomato in italia , adesso ho 26 anni, volevo sapere cortesemente se rientro nella 3 o la 4 normativa, perché attualmente non sto lavorando dichiarato non ho nessun contributti. Grazie

  9. Salve..
    Io voglio sapere si che questo legge e confermato oppure dobbiamo aspettare ancora…

    Anche io sono arrivato da 17 anni adesso sono qui da 6 anni voglio sapere anche ci posso fare la domande

  10. Per la terza categoria (Ragazzi arrivati in Italia tra i 12 e 18 anni) la regola vale anche retroattivamente. Io sono arrivato in Italia a 15 anni nel 2003. Rientro in questa categoria? Grazie

    • Sì, se non ci saranno delle modifiche in senato, questa legge sarà retroattiva. Quindi dovrai rispettare tutte le condizioni che hanno posto tra cui la residenza, l’istruzione o la formazione. Auguri per tutto!

  11. Entro quanto tempo potrebbe entrare in vigore?
    Nel senso, secondo te quanto tempo dobbiamo ancora aspettare per vederla questa legge?

  12. Salve,
    Ma le persone cresciute in Italia (arrivate con i genitori in Italia all’età di 11-12 anni) che hanno frequentato le scuole qui e con regolare carta di soggiorno fino all’età di 25 potranno fare la richiesta di cittadinanza oppure no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO? Ecco come averla:

Scegli il tipo di assistenza desiderata
Nome e cognome
Email o telefono