Capitolo 3. Corso lingua italiana: la frase negativa e la forma di cortesia

Articolo letto 13998 volte!

In italiano, come in tantissime altre lingue del mondo, esistono tanti modi di rapportarsi con gli altri. Nel capitolo precedente abbiamo visto come si forma una domanda e una risposta. Abbiamo visto anche l’indicativo presente del verbo avere, sottolineando gli errori comuni che commettiamo senza renderci conto. In questo capitolo vedremo come si forma una frase negativa e come si usa la forma di cortesia

LA FRASE NEGATIVA

Ecco come si fa: non + verbo

La frase negativa si usa per negare una affermazione. Cioè si usa per non accettare oCorso d'italiano: forma di cortesia e forma negativa rispondere rifiutando ciò che l’altro ha espresso positivamente.

Esempi:

Massimo non ha la macchina.

Oggi non siamo a casa.

La frase negativa interrogativa si forma con la negazione non prima del verbo. Devi solo cambiare l’intonazione, non l’ordine delle parole.

Esempi:

Non hai fame?  Non siete stanchi?

Se la frase negativa è una risposta a una domanda, si forma con la negazione no, non prima del verbo.

Esempi:

Domanda o forma interrogativa Risposta
Siete sposati?
Hai il permesso di soggiorno?
Sei africano ?
No, non siamo sposati.
No, non ho il permesso di soggiorno.
No, non sono africano. Sono italiano.

LA FORMA DI CORTESIA

Ecco come si fa: Lei è, Lei ha 

Si usa la forma di cortesia quando si parla con persone che non si conoscono bene, al bar, negli uffici, con i superiori al lavoro. Insomma, la forma di cortesia si usa parlando con ogni persona a chi si deve sottolineare il rispetto particolare.

Esempi:

Vigili usano la forma di cortesia– Signore, Lei è un medico?

– Signora, Lei ha il permesso di soggiorno scaduto.

– Lei non ha i documenti della macchina.

Per la forma di cortesia si usa la terza persona singolare e il pronome Lei sia per gli uomini sia per le donne.

Esempi:

Signor Bianchi, Lei è italiano? Signora Bianchi, Lei è italiana?

Dottore, Lei ha una penna?

Attenzione!

Il pronome Lei nella forma di cortesia nella lingua scritta ha la lettera maiuscola. Ma questa regola non si usa quasi più. Specialmente bisogna usarla per permettere a chi legge di non confondere lei della forma di cortesia con lei pronome ordinario. Quindi per evitare equivoci.

Annuncio:

Esempio: Signora, Lei / lei ha una bella casa.

La forma di cortesia Loro + terza persona plurale non si usa più; si usa Voi + seconda persona plurale.

Signori Verdana ( marito e moglie ), Loro hanno figli? —-> Signori Verdana, Voi avete figli?

N.B: Ci sono altri modi di formulare e usare la forma di cortesia. Li vedremo nei prossimi capitoli perché usano le coniugazioni che non abbiamo ancora visto.

ESERCIZI

  • Rispondi a queste domande usando la frase negativa

  1. Sei nuovo in Italia?
  2. Hai un cellulare?
  3. Ci siete tutti?
  4. Hai lavorato oggi?
  • Metti queste frasi nella forma negativa

  1. Noi abbiamo tanti amici in Italia.
  2. Io ho trovato un nuovo lavoro.
  3. Giuseppe è il mio insegnante d’italiano.
  4. Margherita e Luciano hanno una casa al mare.
  • Con chi bisogna usare la forma di cortesia?

  1. Con i tuoi colleghi.
  2. Con una persona che incontri in treno.
  3. Con tuo fratello.
  4. Con il tuo capo.
  5. Con il dottore all’ospedale.
  6. Con il vigile a cui chiedi informazioni.
  7. Con la persona con cui vai a correre.
  8. Con il tuo amico d’infanzia.
  • Completa con la forma di cortesia del verbo essere o avere

  1. Esempio: Ha una bottiglia d’acqua minerale?
  2. ……… sposata?
  3. …… dei figli, signor Ferrari?
  4. ……. pronta per partire, signora Villa?
  5. So che …….. dei libri per me, professore.
  6. …….. francese, signora? No, sono spagnola.
  7. …… il permesso di soggiorno, signor Tevez?
  8. …… un nuovo lavoro?
  9. …… la carta di credito o il bancomat, signora?
  10. …… in Italia da molto tempo, signor Telez?
  • Trasforma queste frasi nella forma di cortesia

  1. Esempio: Sei qui per me? —> Lei è qui per me?
  2. Hai un biglietto dell’autobus?
  3. Hai una caramella?
  4. Non ha il passaporto?

 

Articolo letto 13998 volte!

A proposito di Gamaliel NIYONSABA

Fondatore, Community Manager & Caporedattore di questo blog. Possiede circa 9 anni di esperienza pratica nel settore d'immigrazione in Italia, prima come studente universitario che si occupava di richieste e rinnovi dei permessi di soggiorno dei colleghi universitari immigrati, poi come lavoratore autonomo e dipendente. Ha una passione per le lingue. Parla ITALIANO, FRANCESE, INGLESE, SPAGNOLO ed ha una conoscenza base del TEDESCO. Professionalmente lavora nel settore web occupandosi della creazione e gestione dei siti web (Web design & Web Development), Web Marketing, SEO (Indicizzazione sui Motori di Ricerca) & SMM (Social Media Marketing) utile per sfruttare al meglio i principali canali sociali come Facebook, Twitter, YouTube & Google+ . Collabora anche con il Comune di Fara in Sabina (RI) come Mediatore Interculturale e Linguistico nel progetto SPRAR destinato all'integrazione dei richiedenti asilo e rifugiati. Per proporre una collaborazione, chiedere una consulenza, una recensione o un invito in radio o in TV, bisogna inviare un e-mail diretta a nigamaliel@gmail.com.

2 thoughts on “Capitolo 3. Corso lingua italiana: la frase negativa e la forma di cortesia

  1. Pingback: Corso d'italiano: la frase negativa e la forma ...

  2. Pingback: Corso di lingua italiana: Uso delle forme c'è e ci sono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.