Capitolo 9: I verbi irregolari andare, venire e gli avverbi dove, quando, bene e male

Articolo letto 26733 volte!

Capita spesso di sentire tante persone – a maggioranza stranieri – che utilizzano d’un modo scorretto i verbi andare e venire. Lo stesso capita anche nell’utilizzo di alcuni avverbi come dove, quando, bene e male. Nel capitolo precedente di questa rubrica dedicata all’approfondimento della lingua italiana, abbiamo visto gli avverbi interrogativi come e perché. Vediamo ora come conviene utilizzare bene queste parole per farsi capire senza tante confusioni od esitazioni. 

Coniugazione del verbo andare: andare in vacanza
Andare in vacanza fa molto piacere

L’indicativo presente dei verbi andare e venire

Verbo andare Verbo venire
Io
tu
lui/lei
noi
voi
loro
vado
vai
va
andiamo
andate
vanno
Io vengo
Tu vieni.
Lei/lei viene.
Noi veniamo.
Voi venite.
Loro vengono.

Esempi:

1) Domanda: Dove vai? Risposta: Vado a casa.

Domanda: E tu (dove vai)? Risposta: Vado alla questura.

2) Lucas e Marina vanno in vacanza.

3) Andiamo a mangiare fuori. Venite anche voi in pizzeria? Lucas e Marina non vengono.

Gli avverbi interrogativi dove e quando

Dove? e quando? sono avverbi interrogativi. Questo significa che si usano nelle domande. Si possono usare anche nelle risposte. In questo caso, dove è un avverbio di luogo, quando è un avverbio di tempo. Su questi avverbi, ci ritorneremo nei prossimi capitoli.

Esempi:

Dove lavora Sandro? Lavora in una ospedale, dove lavora anche suo fratello.

Quando andate in Germania? Andiamo in Germania quando ci sono le vacanze.

Come si vede in queste due frasi, nella prima parte abbiamo dove e quando come avverbi interrogativi, mentre nella seconda parte abbiamo dove e come utilizzati come avverbi di luogo e di tempo.

Annuncio:

Gli errori e le confusioni da non commettere

1) Il verbo andare si usa anche nell’espressione Come va? = Come stai?

Domanda: Come va, Giovanni?

Risposta: Bene, grazie.

Nella risposta si usano gli avverbi bene, male, così così, ecc.

Domanda: Come va il lavoro?

Risposta: Va male, purtroppo. C’è la crisi.

2) Non sbagliare!

Per chiedere dove si trova una cosa o una persona si usa dove + verbo essere. In alcune regioni si usa dove + verbo stare. Ma non è una forma corretta.

Bisogna qui evitare di commettere certi errori nell’uso corretto della lingua italiana. Nel prossimo capitolo vedremo insieme l’uso del nome e del sostantivo. Sarà molto interessante, vi invitiamo di non perderlo.

Articolo letto 26733 volte!

A proposito di Gamaliel NIYONSABA

Fondatore, Community Manager & Caporedattore di questo blog. Possiede circa 9 anni di esperienza pratica nel settore d'immigrazione in Italia, prima come studente universitario che si occupava di richieste e rinnovi dei permessi di soggiorno dei colleghi universitari immigrati, poi come lavoratore autonomo e dipendente. Ha una passione per le lingue. Parla ITALIANO, FRANCESE, INGLESE, SPAGNOLO ed ha una conoscenza base del TEDESCO. Professionalmente lavora nel settore web occupandosi della creazione e gestione dei siti web (Web design & Web Development), Web Marketing, SEO (Indicizzazione sui Motori di Ricerca) & SMM (Social Media Marketing) utile per sfruttare al meglio i principali canali sociali come Facebook, Twitter, YouTube & Google+ . Collabora anche con il Comune di Fara in Sabina (RI) come Mediatore Interculturale e Linguistico nel progetto SPRAR destinato all'integrazione dei richiedenti asilo e rifugiati. Per proporre una collaborazione, chiedere una consulenza, una recensione o un invito in radio o in TV, bisogna inviare un e-mail diretta a nigamaliel@gmail.com.

4 Replies to “Capitolo 9: I verbi irregolari andare, venire e gli avverbi dove, quando, bene e male”

  1. E’ da 6 ore che navigo e ԛuesto sito è la sola cosa convincente che trovo.
    Realmente brillante. Se tutte ⅼe persⲟne che credano post baⅾasѕero a produrre materiale ɑvνincente come il tuo il
    web sarebbe di sicuro più piacevoⅼe da leggere.
    Ti ringrazio!!

  2. Anche se parlo italiano, non nascondo di avere tante carenze grammaticali
    per esempio quando si usa A con l’H e quando sola……..comunque m’interessa questo articola. GRAZIE

  3. Pingback: Gli errori da non commettere usando i verbi irr...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli il tipo di assistenza desiderata
Nome e cognome
Email o telefono