Permesso di soggiorno per lavoro autonomo

Articolo letto 14751 volte!

I lavoratori autonomi sono tutte le persone che svolgono un’attività redditizia, lecita sfruttando le loro conoscenze o talenti senza essere subordinate a nessuna altra persona. In questa categoria, ci troviamo tanti gruppi e spesso sono dei lavoratori chiamati liberi professionisti: avvocati, commercianti, artisti vari, calciatori, … Gli stranieri che svolgono questo tipo di attività devono chiedere un permesso di soggiorno per lavoro autonomo. Vediamo come si fa la richiesta e il rinnovo di questo tipo di permesso di soggiorno che è  diverso del permesso di soggiorno per lavoro subordinato.

Lavoratori autonomi

Documenti da presentare per il permesso di soggiorno per lavoro autonomo:

a) Istanza compilata e sottoscritta dall’interessato (Modulo 1 e 2) che si trova nel Kit che si prende gratuitamente allo sportello Amico dell’ufficio delle Poste Italiane più vicino;

b) Fotocopia di tutto il passaporto o di altro documento equipollente;

Annuncio:

c) Per il rilascio del permesso di soggiorno: fotocopia della certificazione rilasciata dalla rappresentanza diplomatica / consolare italiana nel Paese di appartenenza dello straniero, certificazione dell’esistenza dei requisiti, previsti dall’art. 26 del decreto legislativo 286/98 e successive modifiche e dall’art. 39 del D.P.R. 394/99 e successive modifiche, per il rilascio del visto di ingresso per lavoro autonomo.

d) Per il rinnovo del permesso di soggiorno:

1) fotocopia dell’autorizzazione o della licenza, o dell’iscrizione in apposito albo o registro, o della presentazione di dichiarazione o denuncia prevista dalla normativa vigente per l’esercizio della attività professionale svolta;

2) fotocopia iscrizione alla CCIAA ( Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura);

3) fotocopia dichiarazione dei redditi.

e) L’istanza di rinnovo del permesso di soggiorno dello straniero che svolge in Italia attività come socio prestatore d’opera presso società, anche cooperative, dovrà essere corredata, oltre che dalla documentazione indicata nelle lettere a, b, d, anche di:

1) dichiarazione del Presidente della Società in ordine alle mansioni svolte dal socio lavoratore, con allegata fotocopia del documento d’identità del dichiarante;

2) fotocopia del libro soci (pagina del frontespizio del libro soci unitamente alla pagina relativa alla iscrizione dello straniero socio).

NOTE

1) Il permesso di soggiorno per lavoro autonomo può essere utilizzato anche per le altre attività consentite allo straniero e consente l’esercizio del lavoro subordinato, per il periodo di validità dello stesso, previo inserimento nell’elenco anagrafico o, se il rapporto di lavoro è in corso, previa comunicazione del datore di lavoro alla Direzione Provinciale del Lavoro. Con il rinnovo è rilasciato un nuovo permesso di soggiorno per l’attività effettivamente svolta.

2) Il permesso di soggiorno per motivi di studio o di formazione professionale può essere convertito in permesso di soggiorno per lavoro autonomo nell’ambito del decreto di programmazione dei flussi di ingresso per cittadini stranieri. In tale caso la certificazione attestante la presenza dei requisiti richiesti dalla norma per il lavoro autonomo è rilasciata dallo Sportello Unico Immigrazione previa verifica della disponibilità di una quota e la compilazione dei moduli 1 e 2 per la richiesta di permesso di soggiorno avverrà presso questo ultimo Ufficio.

3) La condanna irrevocabile per i reati in materia di tutela del diritto di autore, di contraffazione, uso e commercio di marchi o segni distintivi contraffatti comporta la revoca del permesso di soggiorno e l’espulsione dello straniero.

4) Il reddito dovrà essere non inferiore all’importo annuo dell’assegno sociale e dovrà essere dimostrato allegando la fotocopia della dichiarazione dei redditi, o in caso di attività in forma autonoma iniziata nell’anno, o nei quali l’ordinamento non preveda l’obbligo della dichiarazione dei redditi, il reddito potrà essere dimostrato con altra “obiettiva” documentazione.

Fonte: portaleimmigrazione.it

Articolo letto 14751 volte!

14 thoughts on “Permesso di soggiorno per lavoro autonomo

  1. Pingback: Come ottenere il permesso di soggiorno in Italia

  2. Pingback: Decreto flussi per 3 categorie di immigrati. Una è esclusa

  3. ho iniziato un lavoro autonomo a ottobre del 2015, adesso dovro rinnovare il permesso di soggiorno. logicamente ancora non ho un reddito. che documenti dovro presentare? fotocopie delle fatture, tutte o le tre ultime?

  4. Pingback: Come avere il permesso di soggiorno protezione sussidiaria

  5. Pingback: Rinnovo permesso di soggiorno: richieste tramite la Posta

  6. Salve !

    Si può convertire il permesso in attesa di occupazione a Permesso per lavoro autonomo? (dopo il mio studio ho convertito il mio permesso di studio a permesso in attesa e poi stavo cercando lavoro e ci sono ancora alcuni coloqii in corso. Ma alle fine ho deciso di iniziare come free land consultant) E come ? Volevo anche sapere se per chiedere il permesso per lavoro autonomo mi serve mostrare il reddito di 8500 EURO? Vi chiedo perche ora purtroppo non ho questa somma.

    Grazie in anticipo,

    Ciao

  7. Pingback: Il permesso di soggiorno per lavoro subordinato

  8. Pingback: Ecco come ho avuto 3 tipi di permesso di soggiorno in 9 anni

  9. Pingback: Certificato d'idoneità alloggiativa per avere il permesso di soggiorno

  10. Pingback: Permesso di soggiorno per traduttore e interprete

  11. Pingback: Lavoro subordinato: permesso di soggiorno per gli infermieri

  12. Pingback: Diversi motivi per richiedere il permesso di soggiorno in Italia

  13. Pingback: Permesso di soggiorno per lavoro autonomo | per...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.