Sanatoria 2012: Prime convocazioni per famiglie, imprese e lavoratori

Articolo letto 656 volte!

Gli Sportelli Unici per l’Immigrazione fissano i primi appuntamenti per firmare i contratti di soggiorno, anche a Roma e Milano. Ma è presto per capire quando si finirà.

convocazione_sanatoria_2012

La regolarizzazione è in  piena fase due, con l’esame delle domande avviato ormai in tutta Italia, ma c’è anche chi ha già a portata di mano il  permesso di soggiorno.

Molti Sportelli Unici per l’Immigrazione, comprese quelli che hanno ricevuto più richieste, hanno avviato le prime convocazioni di datori e lavoratori. Vuol dire che, dopo l’ok della Questura, che verifica che non ci siano motivi ostativi, e della Direzione Territoriale del Lavoro, che si concentra soprattutto sulla capacità reddituale dell’azienda o della famiglia, tutto è pronto per la firma dei contratti di soggiorno.

Naturalmente, l’appuntamento allo Sportello Unico non è una semplice formalità. È in quell’occasione, ad esempio, che il datore dovrà dimostrare di aver versato gli arretrati e il lavoratore dovrà esibire l’indispensabile  prova della presenza in Italia almeno dal 2011: “Ci sono le indicazioni del ministero dell’Interno e dell’Avvocatura dello Stato, ma è ovvio che le prove saranno  molto varie e quindi servirà una valutazione attenta caso per caso”  spiega il viceprefetto Ferdinando Santoriello, responsabile del Sui della Capitale.

A Roma i primi appuntamenti sono fissati per la metà di novembre. “Partiamo con quatto postazioni, un numero ridotto, che ci permetteranno di gestirne una quarantina al giorno. Aumenteranno appena la procedura avrà superato un primo periodo di rodaggio. È presto per dire quando finiremo, tra l’altro abbiamo già inviato le prime richieste di integrazioni e dobbiamo valutare alcune bocciature” dice ancora Santoriello, che con i suoi collaboratori dovrà gestire le quattordicimila domande spedite in tutta la provincia.

Anche a Milano, che con diciannovemila richieste ha il record della regolarizzazione 2012, sono già partite quattrocento convocazioni e i primi appuntamenti sono fissati oggi. “Abbiamo attivato cinque sportelli, ognuno dei quali gestirà dodici convocazioni al giorno. Dovremmo quindi gestirne circa trecento a settimana” fanno sapere dallo Sportello Unico per l’Immigrazione.

La Cisl di Milano sta seguendo circa quattrocento datori e altrettanti lavoratori che hanno presentato la domanda di regolarizzazione attraverso gli operatori del suo patronato: “Diamo informazioni sui documenti da portare allo Sportello Unico e su tutta la procedura. Ora la speranza è che tutto proceda velocemente, le domande sono la metà rispetto alla sanatoria passata, ci aspettiamo che vengano smaltite tutte entro un anno” dice il responsabile immigrazione Maurizio Bove.

Elvio Pasca, stranieriinitalia.it

Articolo letto 656 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.