Flussi 2012: Dal 4 dicembre si compilano le domande

Articolo letto 459 volte!

Alle 8:00 di domani sarà possibile preparare online le richieste, anche con l’aiuto di patronati e associazioni. La corsa parte alle 9.00 del 7 dicembre

Dalle 8.00 di martedì 4 dicembre, sarà possibile preparare le domande per aggiudicarsi una delle 13.850 quote previste dall’ultimo decreto flussi. In palio ci sono duemila ingressi per lavoro autonomo, cento ingressi destinati a lavoratori sudamericani di origine italiana, e quasi dodicimila conversioni di permessi di soggiorno.

Flussi 2012: inizio preparazione delle richieste

Si fa tutto online, attraverso il sito del ministero dell’Interno http://nullaostalavoro.interno.it. Bisogna prima registrarsi, quindi entrare nel sistema con le proprie email e password e compilare un modello, che varia in base al tipo di domanda:

Modelli A-DOM e B-SUB per i lavoratori di origine Italiana residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile,
Modello VA conversioni dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in permesso di lavoro subordinato,
Modello VB conversioni dei permessi di soggiorno per lavoro stagionale in lavoro subordinato,
Modello Z conversione dei permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in lavoro autonomo,
Modello LS conversioni dei permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell’UE in permesso di lavoro subordinato,
Modello LS2 conversioni dei permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell’UE in lavoro autonomo,
Modello LS1 richiesta di Nulla Osta al lavoro domestico per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro Stato membro

Dopo la compilazione, il modello va salvato. Per spedirlo bisognerà infatti aspettare le ore 9.00 del 7 dicembre, quando partirà la vera e propria corsa alle quote.

Chi non ha dimestichezza col computer può farsi aiutare gratuitamente dagli sportelli di associazioni e patronati. Tenga però presente che se questi hanno molte domande da inviare c’è il rischio di finire in coda e quindi di avere meno possibilità di ottenere una quota, dal momento che verranno assegnate fino a esautimento in base all’ordine di ricezione delle domande.

Fonte: stranieriinitalia.it

Grazie e buona fortuna!

Articolo letto 459 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.