Sanatoria: tutti i settori di lavoro possibili per avere il permesso di soggiorno

Articolo letto 856 volte!

HAI BISOGNO D'INVIARE I SOLDI A CASA, A UN AMICO O PARENTE? TI INVITIAMO AD USARE WORLDREMIT PER PAGARE POCO 100%. CLICCA QUI :

inviare i soldi con Worldremit

Come ve l’abbiamo detto anche su questo sito, in seguito all’approvazione del decreto Rilancio che prevede la regolarizzazione di alcune categorie di stranieri che vivono in Italia, è uscito anche il decreto attuativo interministeriale. Vi presentiamo l’elenco dei tipi di lavoro che possono permettere di fare la domanda per aver un regolare permesso di soggiorno.

a) agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività funzionali ad assicurare le rispettive
filiere produttive;

A. AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA

01. COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E
SERVIZI CONNESSI

– Coltivazione di cereali (escluso il riso)
– Coltivazione di semi oleosi
– Coltivazione di legumi da granella
– Coltivazioni miste di cereali, legumi da granella e semi oleosi
– Coltivazione di riso
– Coltivazione di ortaggi (inclusi i meloni) in foglia, a fusto, a frutto, in radici, bulbi e tuberi in colture protette (escluse barbabietola da zucchero e patate)
– Coltivazione di barbabietola da zucchero
– Coltivazione di patate
– Coltivazione di canna da zucchero
– Coltivazione di tabacco
– Coltivazione di piante per la preparazione di fibre tessili
– Coltivazione di fiori in piena aria
– Coltivazione di fiori in colture protette
– Coltivazione di piante da foraggio e di altre colture non permanenti
– Coltivazione di uva
– Coltivazione di frutta di origine tropicale e subtropicale
– Coltivazione di agrumi
– Coltivazione di pomacee e frutta a nocciolo
– Coltivazione di altri alberi da frutta, frutti di bosco e frutta in guscio
– Coltivazione di frutti oleosi
– Coltivazione di piante per la produzione di bevande
– Coltivazione di spezie, piante aromatiche e farmaceutiche
– Coltivazione di altre colture permanenti (inclusi alberi di Natale)
– Riproduzione delle piante
– Allevamento di bovini e bufale da latte, produzione di latte crudo
– Allevamento di bovini e bufalini da carne
– Allevamento di cavalli e altri equini
– Allevamento di cammelli e camelidi
– Allevamento di ovini e caprini
– Allevamento di suini
– Allevamento di pollame
– Allevamento di conigli
– Allevamento di animali da pelliccia
– Apicoltura
– Bachicoltura

– Allevamento di altri animali nca
– Coltivazioni agricole associate all’allevamento di animali: attività mista
– Attività di supporto alla produzione vegetale
– Attività dei maniscalchi
– Altre attività di supporto alla produzione animale (esclusi i servizi veterinari)
– Attività che seguono la raccolta

– Pulitura e cernita di semi e granaglie
– Altre lavorazioni delle sementi per la semina
– Caccia, cattura di animali e servizi connessi




02 SILVICOLTURA ED UTILIZZO DI AREE FORESTALI

– Silvicoltura e altre attività forestali
– Utilizzo di aree forestali
– Raccolta di prodotti selvatici non legnosi
– Servizi di supporto per la silvicoltura

03 PESCA E ACQUACOLTURA

– Pesca in acque marine e lagunari e servizi connessi
– Pesca in acque dolci e servizi connessi
– Acquacoltura in acqua di mare, salmastra o lagunare e servizi connessi
– Acquacoltura in acque dolci e servizi connessi

B. ATTIVITÀ MANIFATTURIERE

1. INDUSTRIE ALIMENTARI

– Produzione di carne non di volatili e di prodotti della macellazione (attività dei mattatoi)
– Produzione di carne di volatili e prodotti della loro macellazione (attività dei mattatoi)
– Produzione di prodotti a base di carne (inclusa la carne di volatili)
– Lavorazione e conservazione di pesce, crostacei e molluschi mediante surgelamento, salatura eccetera
– Lavorazione e conservazione delle patate
– Produzione di succhi di frutta e di ortaggi
– Lavorazione e conservazione di frutta e di ortaggi (esclusi i succhi di frutta e di ortaggi)
– Produzione di olio di oliva da olive prevalentemente non di produzione propria
– Produzione di olio raffinato o grezzo da semi oleosi o frutti oleosi prevalentemente non di produzione propria
– Produzione di oli e grassi animali grezzi o raffinati
– Produzione di margarina e di grassi commestibili simili
– Produzione dei derivati del latte
– Produzione di gelati senza vendita diretta al pubblico
– Molitura del frumento
– Molitura di altri cereali
– Lavorazione del riso
– Altre lavorazioni di semi e granaglie
– Produzione di fette biscottate, biscotti; prodotti di pasticceria conservati
– Produzione di paste alimentari, di cuscus e di prodotti farinacei simili
– Produzione di zucchero
– Produzione di mangimi per l’alimentazione degli animali da allevamento
– Produzione di prodotti per l’alimentazione degli animali da compagnia

Annuncio:



2. INDUSTRIA DELLE BEVANDE

– Distillazione, rettifica e miscelatura degli alcolici
– Produzione di vini da tavola e v.p.q.r.d.
– Produzione di vino spumante e altri vini speciali
– Produzione di sidro e di altri vini a base di frutta
– Produzione di altre bevande fermentate non distillate
– Produzione di birra
– Produzione di malto

 

C. FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO

– ATTIVITÀ DI RACCOLTA, TRATTAMENTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI;
RECUPERO DEI MATERIALI
– Recupero e preparazione per il riciclaggio dei rifiuti solidi urbani, industriali e biomasse

D. ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE

1. ALLOGGIO
– Attività di alloggio connesse alle aziende agricole
2. ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE
– Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole

 

E. NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE

1. ATTIVITÀ DI SERVIZI PER EDIFICI E PAESAGGIO
– Cura e manutenzione del paesaggio (inclusi parchi, giardini e aiuole)

b) Assistenza alla persona per se stessi o per componenti della propria famiglia, ancorché non conviventi,
affetti da patologie o disabilità che ne limitino l’autosufficienza;

c) Lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare.

– ATTIVITÀ DI FAMIGLIE E CONVIVENZE COME DATORI DI LAVORO PER PERSONALE DOMESTICO; PRODUZIONE DI BENI E SERVIZI INDIFFERENZIATI PER USO PROPRIO DA PARTE DI FAMIGLIE E CONVIVENZE
– ATTIVITÀ DI FAMIGLIE E CONVIVENZE COME DATORI DI LAVORO PER PERSONALE DOMESTICO
– Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico

Le procedure confermate per fare la domanda correttamente sono qui.

Fonte: ALLEGATO 1 AL DECRETO INTERMINISTERIALE

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli il tipo di assistenza desiderata
Nome e cognome
Email o telefono

Articolo letto 856 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.