A COSA SERVE LA CARTA D’IDENTITÀ ITALIANA AGLI STRANIERI IN ITALIA? DOVE POSSONO ANDARE

Articolo letto 4104 volte!

VUOI RIMANERE AGGIORNATO? Iscriviti alla newsletter qui:

Recentemente vi abbiamo spiegato come è possibile chiedere la carta di identità non soltanto per i cittadini italiani, ma anche per i cittadini stranieri che vivono regolarmente in Italia con il permesso di soggiorno. Ma la domanda rimane sempre: A cosa serve la carta d’identità per gli immigrati in Italia, visto che bisogna anche avere il permesso di soggiorno e il passaporto in corso di validità? Non sarebbe un altro documento in più semplicemente per gonfiare le casse dello Stato? Lo vedremo nei seguenti paragrafi e vederemo dove questa carta ci permette di andare, senza dimenticare anche la differenza tra la carta d’identità che danno agli stranieri e la carta d’identità che danno ai cittadini italiani.

Differenza tra la carta di identità per cittadini italiani e quella per stranieri con il permesso di soggiorno in Italia: dove è possibile viaggiare

  • Cosa significa quando si dice che la carta d’identità non è valida per l’espatrio?

Quando si dice che la carta d’identità non è valida per l’espatrio, significa che il documento non è accettato come documento di viaggio valido per lasciare il paese di residenza e viaggiare all’estero. In altre parole, non puoi utilizzare la carta d’identità come unico documento per attraversare i confini internazionali.

Per gli espatrii, è generalmente richiesto il possesso di un passaporto valido. Il passaporto è un documento di viaggio riconosciuto a livello internazionale, emesso dal governo del paese di cittadinanza, che attesta l’identità e la cittadinanza del titolare e permette di viaggiare all’estero.

Tuttavia, vale la pena notare che, all’interno dell’Unione Europea, soltanto i cittadini di alcuni paesi membri possono viaggiare con la sola carta d’identità. Questa regola si applica ai cittadini degli Stati membri dell’UE che hanno aderito all’accordo di Schengen, che abolisce i controlli alle frontiere interne. Pertanto, se sei cittadino di un paese dell’UE e possiedi la carta d’identità di tale paese, puoi utilizzarla per viaggiare in altri paesi dell’UE che hanno aderito all’accordo di Schengen senza la necessità di un passaporto.

Tuttavia, se il tuo paese di cittadinanza non è membro dell’UE o se desideri viaggiare al di fuori dell’UE, sarà necessario ottenere un passaporto valido presso le autorità competenti del tuo paese di cittadinanza. Ci sono alcuni documenti, come il titolo di viaggio per esempio, che possono sostituire il passaporto se appartieni ad una delle categorie che troverai in questo video:

  • Quale è la vera differenza tra la carta d’identità rilasciata agli stranieri in Italia e quella rilasciata ai cittadini italiani?

La differenza principale tra la carta d’identità rilasciata agli stranieri in Italia e quella rilasciata ai cittadini italiani riguarda la cittadinanza. La carta d’identità italiana viene rilasciata ai cittadini italiani e attesta la loro cittadinanza italiana, che conferisce loro diritti e doveri specifici all’interno del territorio nazionale.

D’altra parte, la carta d’identità rilasciata agli stranieri in Italia attesta l’identità della persona e il suo status di residente legale nel paese. Gli stranieri che risiedono in Italia e hanno ottenuto un permesso di soggiorno possono richiedere una carta d’identità per scopi di identificazione personale, per accedere a servizi pubblici e privati, e per viaggiare all’interno del territorio nazianale con la carta d’identità italiana.

Mentre la carta d’identità italiana è legata alla cittadinanza italiana, la carta d’identità per gli stranieri in Italia è legata allo status di residenza legale nel paese. Tuttavia, entrambe le carte d’identità possono essere richieste per dimostrare l’identità in situazioni specifiche e sono documenti ufficiali riconosciuti a livello nazionale.

  • Posso prendere un aereo all’interno del territorio italiano se ho la carta d’identità soltanto o serve anche il permesso di soggiorno insieme al passaporto?

In generale, per viaggiare all’interno del territorio italiano, non è necessario il passaporto. La carta d’identità italiana (per i cittadini italiani) o la carta d’identità rilasciata agli stranieri in Italia (che attesta lo status di residenza legale) sono i documenti di identità accettati per i voli interni in Italia.

Se sei cittadino italiano, puoi utilizzare la tua carta d’identità italiana per imbarcarti su un volo nazionale senza problema. Se sei uno straniero residente legalmente in Italia e hai ottenuto un permesso di soggiorno, puoi generalmente utilizzare la carta d’identità rilasciata agli stranieri in Italia per viaggiare all’interno del territorio italiano. Comunque, ti consigliamo in questi casi di non dimenticare il tuo permesso di soggiorno e il tuo passaporto che ti permetteranno di viaggiare tranquillamente anche al livello nazionale.

Annuncio:



Tuttavia, è sempre consigliabile verificare le regole specifiche con la compagnia aerea con cui hai intenzione di viaggiare, poiché possono essere presenti requisiti aggiuntivi o politiche diverse da compagnia a compagnia.

Se hai intenzione di viaggiare all’estero, sia per voli nazionali che internazionali, di solito è richiesto un passaporto valido, indipendentemente dal fatto che tu sia cittadino italiano o straniero residente in Italia. Pertanto, se stai pianificando un viaggio internazionale, assicurati di verificare i requisiti di viaggio specifici per il paese di destinazione e assicurati di avere un passaporto valido e un permesso di soggiorno valido. In alcuni casi, se il permesso di soggiorno è in corso del rinnovo o aggiornamento, è possibile viaggiare con la ricevuta.

  • Allora, a cosa serve la carta d’identità per stranieri in Italia?

  1. In caso di controllo per la sicurezza pubblica, automaticamente agli immigrati in Italia viene richiesto se hanno un permesso di soggiorno o hanno almeno fatto la richiesta per avere uno dei tanti tipi di permesso di soggiorno che esistono in Italia. Se dimostri soltanto la carta d’identità soltanto, non va bene.
  2. Tra i documenti che vengono richiesti per chiedere il rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno, la questura non chiede mai la carta d’identità come certificare la residenza in uno dei comuni italiani, ma chiede il certificato di residenza e domicilio rilasciati dall’ufficio anagrafe del comune e devono essere recenti, cioè rilasciati da meno di 6 mesi.
  3. Per chiedere la tessera sanitaria, l’ASL non chiede di dimostrare la carta d’identità, ma chiedere di dimostrare di avere un permesso di soggiorno in corso di validità o di averne chiesto uno tramite la ricevuta postale che viene rilasciata dopo la spedizione del kit.
  4. In caso di viaggio all’estero, lo straniero deve lasciare la sua carta d’identità in tasca e tirare fuori il suo passaporto o documento equivalente e il suo permesso di soggiorno.
  5. Per firmare un contratto di lavoro a tempo determinato o a tempo indeterminato e per iniziare un’attività autonoma, allo straniero non serve la carta d’identità, ma il passaporto del suo paese di origine, il permesso di soggiorno in corso di validità o la ricevuta al momento del rinnovo in corso, il codice fiscale e la tessera sanitaria.

Questi sono soltanto alcuni esempi che dimostrano che la carta d’identità che viene rilasciata agli stranieri in Italia non serve quasi a niente quando si tratta di identificazione seria. Praticamente è possibile vivere tranquillamente in Italia senza averne bisogno se uno ha l’abitudine di identificarsi con il suo permesso di soggiorno e il suo passaporto del paese di origine. La residenza andrebbe dimostrata semplicemente tramite il certificato di residenza che scarica GRATUITAMENTE ONLINE IN QUESTO MODO.

Infine, Bisogna notare che la carta d’identità non viene rilasciata GRATUITAMENTE, ma al costo minimo di 16.79€. Se tutti gli stranieri che sono residenti in Italia la chiedono, riesci ad immaginare quanti soldi incasserebbe lo stato italiano? Un documento a cui si potrebbe rinunciare senza nessun problema.

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli l'assistenza desiderata:
Nome e cognome:
Email o Telefono/Whatsapp:

Articolo letto 4104 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.