DECRETO FLUSSI: rivelate le date per la precompilazione e l’invio delle domande

Articolo letto 379 volte!

Il decreto flussi 2021 – 2022 ha sorpreso tante persone perché tante persone stavano ancora aspettando i risultati del decreto flussi 2020 di cui tanti non sanno nulla. Come ve l’abbiamo annunciato in uno dei precedenti articoli, la presentazione delle domande per l’assunzione di alcuni lavoratori stanieri di alcuni settori di lavoro e la conversione di alcuni tipi di permesso di soggiorno in permesso di soggiorno per motivo di lavoro subordinato ed autonomo si farà nel primo trimestre del 2022. E poi si pensa che ci sarà un altro decreto verso la fine dello stesso anno. Vediamo insieme principali date.

Calendario e date invio delle domande per avere una quota o permesso di soggiorno nel decreto flussi 2021 - 2022

Le principali date del decreto flussi 2021 – 2022

Per che un decreto flussi posso essere valido, ci sono alcuni passaggi importanti che deve fare. E poi in questo modo diventa uno strumento normativo che aiuterà alcune persone ad ottenere il primo permesso di soggiorno in Italia o la conversione del loro permesso di soggiorno già in possesso, secondo alcuni criteri contenuti nello stesso decreto flussi. Le date dei principali passaggi:

  • 21 dicembre 2021: firma del decreto flussi da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri dopo avere valutato i settori necessari ed avere deciso sul numero delle quote complessive da includere in questo decreto. Per quest’anno, sono state accettate 69.700 quote tra primi rilasci e conversioni di alcuni tipi di permesso di soggiorno.
  • 27 dicembre 2021: Registrazione del decreto flussi presso la Corte dei Conti.
  • 17 gennaio 2022 è la data programmata per la pubblicazione del decreto flussi 2021 – 2022 nella Gazzetta Ufficiale. Questa data è importante perché permette di conoscere da quando si inizierà ad inviare le domande. Lo vedremo subito dopo.

Annuncio:



Come ve l’avevamo annunciato, le richieste di avere una quota nel decreto flussi possono essere inviate alcuni giorni dopo la pubblicazione dello stesso decreto nella Gazzetta Ufficiale. Vediamo insieme allora quali sono queste date.

  • Dalle 9:00 del 12 gennaio 2022 sarà possibile scegliere i modulli, precompilarli e salvarli per inviarli dal primo giorno utile (giorno conosciuto come clic-day). Bisogna essere munito di SPID per autenticarsi sul sito https://nullaostalavoro.dlci.interno.it/ possibilmente utilizzando l’indirizzo email dello SPID come nome utente.
  • Dalle 9:00 del 27 gennaio 2022: Invio delle domande per le assunzioni di lavoratori non stagionali, lavoratori autonomi e conversioni di alcuni tipi di permesso di soggiorno in permesso di soggiorno per motivo di lavoro subordinato o autonomo. Clicca qui per leggere  i dettagli su queste conversioni. In questa categoria ci troviamo anche le assunzioni dei lavoratori non stagionali nei settori di autotransporto, edilizia, turismo e alberghiero che provengono da paesi che hanno firmato accordi con l’Italia. Questi paesi sono questi: Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, Guatemala, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Repubblica di Macedonia del Nord, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina.
  • L’invio delle domande per assumere i lavoratori provenienti da paesi che firmeranno accordi nel 2022 saranno inviate dal 15° giorno dopo la pubblicazione dell’accordo nella Gazzetta Ufficiale.
  • Dalle 9:00 del 01 febbraio 2022, invio delle domande è previsto per l’assunzione dei 42.000 lavoratori stagionali nei settori agricolo, turistico-alberghiero.
  • 17 marzo 2022 è la data finale l’invio delle domande. Le domande verranno esaminate una a una in ordine cronologico di presentazione. Questo significa che è meglio precompilare la domanda per inviarla tra le prime. In questo modo si aumenta le possibilità di avere una quota se ci sono tutti i requisiti.

Cliccando sul seguente link blu, vi troverete i modelli che bisogna compilare in funzione del tipo di permesso di soggiorno che si vuole chiedere.

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli il tipo di assistenza desiderata
Nome e cognome
Email o telefono

Articolo letto 379 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.