8 casi in cui è possibile chiedere la cittadinanza italiana senza aspettare 10 anni

Articolo letto 241 volte!

Spesso tanti immigrati aspettano tanti anni prima di fare la richiesta di cittadinanza italiana. Tanti di loro si sono convinti che bisogna aver compiuto 10 anni di residenza continuativa, ma dimenticano che ci sono tanti altri casi in cui è possibile chiedere la cittadinanza italiana senza aspettare di avere questi 10 anni di residenza. Ognuno di queste categorie deve avere alcuni requisiti propri che non sono richiesti per le altre categorie di chi ha diritto di chiedere la cittadinanza italiana che puoi leggere cliccando qui.

I 7 casi in cui è possibile chiedere la cittadinanza italiana senza aspettare 10 anni di residenza

Vediamo insieme quesi casi:

  1. Per i cittadini dei paesi dell’Unione Europea, è possibile chiedere la cittadinanza italiana dopo 4 anni di residenza in Italia.
  2. Per i rifugiati politici o apolidi riconosciuti, cioè le persone che non hanno nessuna altra cittadinanza, è possibile chiedere la cittadinanza italiana dopo 5 anni di residenza continuativa in Italia e in presenza tutti gli altri requisiti.
  3. Per i maggiorenni nati in Italia da genitori stranieri che non hanno potuto fare la richiesta di cittadianza tra 18 e 19 anni, è possibile fare la richiesta dimostrando di avere almeno 3 anni di residenza continuativa in Italia.
  4. Per gli originari dell’Italia (genitori o nonni per nascita) servono 3 anni.
  5. Per maggiorenni adottati da cittadini italiani, è possibile chiedere la cittadinanza italiana dopo 5 anni successivi all’adozione.
  6. Per i figli maggiorenni di genitori naturalizzati italiani, la richiesta di cittadinanza italiana può essere fatta dopo 5 anni dal giuramento di tutti o uno dei genitori.
  7. Per gli stranieri che hanno prestato servizio alle dipendenze dello Stato italiano o alle sue forze armate, bisogna avere 5 anni di residenza e tutti gli altri requisiti e condizioni per chiedere la cittadinanza italiana.
  8. Per chi si sposa con un cittadino italiano o una cittadina italiana, è possibile fare la domanda di cittadinanza italiana 2 anni dopo il matrimonio se hanno la residenza in Italia o 3 anni se hanno la residenza all’estero. In caso di presenza di figli nati da questa coppia, il tempo di attesa scende alla metà, cioè 1 anno se hanno la residenza in Italia e 1 anno e mezzo se hanno stabilito la loro residenza all’estero.

Nei prossimi articoli approfondiremento questi casi uno a uno in modo che ognuno possa conoscere la procedura che dovrà seguire ed i requisiti accompagnati dai documenti che bisogna dimostrare per chiedere la cittadinanza italiana come ne abbiamo riassunto qui.

Se hai suggerimenti o testimonianza che vorresti condividere con gli altri in materia di cittadinanza italiana, non esitare di inviarci un email a info@permessodisoggiorno.org e ne valuteremo la pubblicazione, anche in modo anonimo se non vuoi farti conoscere. Il tuo aiuto potrebbe illuminare tanta gente che in questo momento non sa da dove cominciare per chiedere la cittadinanza italiana. Grazie in anticipo.

 

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli il tipo di assistenza desiderata
Nome e cognome
Email o telefono

Articolo letto 241 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.