UN FORTE AUMENTO DELLE ACQUISIZIONI DI CITTADINANZA ITALIANA: +10% RISPETTO ALL’ANNO PRECEDENTE

Articolo letto 194 volte!

VUOI RIMANERE AGGIORNATO? Iscriviti alla newsletter qui:

L’ottenimento della cittadinanza italiana è il culmine dell’integrazione, il momento di non più utilizzare il permesso di soggiorno, ma di iniziare ad utilizzare il passaporto italiano e la carta d’identità valida per l’espatrio. Questo è anche il momento di non più pagare tanti soldi per chiedere il rinnovo o il rilascio del permesso di soggiorno perché, anche se in Italia il permesso di soggiorno costa poco, alcuni fanno fatica ad arrivare a fine mese. Questo rende anche costoso l’ottenimento del permesso di soggiorno. Questi sono alcuni motivi che causano l’aumento di coloro che hanno ottenuto la cittadinanza italiana come lo vedremo in seguito.

Secondo i dati della Fondazione ISMU, nel 2022 sono stati registrati circa 133.236 nuovi cittadini italiani. Questo rappresenta un aumento del 9,7% rispetto al 2021, in cui si erano registrati 121.457 nuovi cittadini. La suddivisione per genere mostra che il 50,9% dei nuovi cittadini è costituito da donne, mentre il 49,1% da uomini.

Durante l’ultimo decennio, si è osservata una variazione delle acquisizioni di cittadinanza italiana. Nel 2012, si registrò un minimo di 65.383 acquisizioni, mentre i picchi si verificarono nel 2015 con 178.035 acquisizioni e nel 2016 con 201.591 acquisizioni. Successivamente, il numero è sceso a 146.605 nel 2017 e a 112.523 nel 2018, per poi risalire leggermente negli ultimi quattro anni.

I dati sull’ottenimento della cittadinanza in Europa

In termini di confronto con altri Paesi dell’Unione Europea, l’Italia si posiziona al nono posto per il tasso annuo di acquisizione di cittadinanza. La Svezia è il Paese con il tasso più elevato, con una persona ogni 10 stranieri residenti che acquisisce la cittadinanza, seguita dai Paesi Bassi (uno ogni 19) e dalla Romania (uno ogni 22). L’Italia, dal 2014 al 2021, ha oscillato tra il quinto e il decimo posto nella classifica. In media, nel 2022, è divenuto italiano uno ogni 38 stranieri residenti.

Nel 2021, i principali gruppi di nazionalità che hanno ottenuto la cittadinanza italiana sono stati gli albanesi (22.493), i marocchini (16.588), i rumeni (9.435), i brasiliani (5.460), i bangladeshi (5.116), gli indiani (4.489), i pakistani (4.410), gli argentini (3.669, più del doppio rispetto al 2020), i moldovi (3.633) e gli egiziani (3.531). L’aumento significativo delle acquisizioni da parte di brasiliani e argentini è dovuto alla possibilità di naturalizzazione per ius sanguinis, cioè grazie alla presenza di avi italiani.

Un altro fattore di quest’aumento potrebbe anche essere l‘incertezza dovuta a tantissimi cambiamenti su diversi tipi di permesso di soggiorno, specialmente la riduzione dell’apparente validità del permesso di soggiorno UE di lungo periodo. Quando c’era ancora la scadenza ILLIMITATA tante persone non sentivano il bisogno urgente di chiedere il permesso di soggiorno. Recentemente questa scadenza è stata ridotta a 10 ANNI rinnovabili, ma lo status di soggiornante permanente rimane senza scadenza tranne nei casi di revoca del permesso di soggiorno UE di lungo periodo, già conosciuto come carta di soggiorno.

In oltre, bisogna notare che tra i requisiti che vengono richiesti a quasi tutte le categorie di coloro che vogliono chiedere la cittadinanza italiana, ci sta anche la buona conoscenza della lingua italiana. Ti suggeriamo qui sotto 2 manuali che possono aiutare a preparare bene il test d’italiano, livello B1:

TOP 10 DEI PAESI CHE HANNO OTTENUTO LA CITTADINANZA ITALIANA NEL 2022

Nazionalità Numero di Cittadinanze Italiane
1. Albanesi 22.493
2. Marocchini 16.588
3. Rumeni 9.435
4. Brasiliani 5.460
5. Bangladeshi 5.116
6. Indiani 4.489
7. Pakistani 4.410
8. Argentini 3.669
9. Moldovi 3.633
10. Egiziani 3.531

Bisogna tenere presente che per iniziare a presentare la domanda per la cittadinanza italiana bisogna essersi preparato civicamente e linguasticamente. In caso di mancanza di conoscenza di base sulla Repubblica Italia, la sua società e le sue leggi la domanda potrebbe facilmente essere rifiutata. Per quanto riguarda la conoscenza della lingua italiana, alcune categorie non hanno obbligo di fare il test di conoscenza d’italiano come lo puoi vedere attentamente in questo video del nostro canale su YouTube dove t’invitiamo ad iscriverti se non lo hai ancora fatto:

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi bisogno di chiarimento, assistenza o consulenza che puoi chiedere direttamente seguendo le indicazioni che troverai qui.

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli l'assistenza desiderata:
Nome e cognome:
Email o Telefono/Whatsapp:

Articolo letto 194 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.