BOOM DI DOMANDE AL TERZO CLICK DAY E NON SOLO: UN SUCCESSO O UNA SFIDA? ECCO I RISULTATI DEI 3 CLICK DAY DEL DECRETO FLUSSI 2024

Articolo letto 1735 volte!

VUOI RIMANERE AGGIORNATO? Iscriviti alla newsletter qui:

Attraverso tre intensi giorni di candidature, l’Italia ha assistito a un’ondata senza precedenti di domande nel contesto del Decreto Flussi 2024. Dal 18 marzo al 25 marzo, i cittadini hanno affollato virtualmente le piattaforme online, cercando di accaparrarsi le preziose opportunità di lavoro offerte dal governo. In questo articolo, esamineremo da vicino i risultati provisori emersi dai tre click day, avvenuti rispettivamente il 18 marzo, il 21 marzo e il 25 marzo, per capire l’entità e l’impatto di questa corsa verso l’occupazione. Inizieremo dall’ultimo click day e poi finiremo al primo click day del 18 marzo 2024.

Risultati decreto flussi 2024 nel lavoro stagionale

I RISULTATI DEL TERZO CLICK DAY DEL DECRETO FLUSSI 2024: LAVORO STAGIONALE

Il terzo click day del Decreto Flussi 2024 ha registrato un notevole incremento di domande, confermando l’entusiasmo degli aspiranti lavoratori verso le opportunità offerte. Secondo quanto riportato dal principale quotidiano economico italiano, IlSole24Ore, il numero totale di domande è stato di 687.000.

Annuncio:



Tra queste, ben 330.000 richieste sono state presentate per posti di lavoro stagionali, dimostrando un forte interesse per le opportunità nel settore. Già nei primi cinque minuti dell’apertura delle candidature, si è registrato un impressionante afflusso di 62.000 domande, che ha raggiunto quota 330.000 entro le 17:00. Tuttavia, va notato che questa cifra supera di gran lunga i posti disponibili, stimati a 89.050, creando così una situazione di lotteria per l’ammissione.

I RISULTATI DEL SECONDO E PRIMO CLICK DAY DEL DECRETO FLUSSI 2024

Le domande inviate precedentemente, inclusi i 245.000 invii fino all’18 marzo e le 111.646 ricevute il 21 marzo (di cui 104.108 per colf e badanti, 7.156 per conversioni, 382 per il Venezuela), unitamente alle 330.000 domande del terzo click day, portano il totale delle richieste a 687.000 quote. Questo numero rappresenta oltre quattro volte e mezzo i 151.000 ingressi autorizzati dal decreto.

Risultati del decreto flussi 2024 nel settore di assistenza familiare o socio sanitaria o lavoro domestico per colf e badanti

Per quanto riguarda le tipologie di lavoro stagionale ammesse, degli 89.050 posti disponibili per quest’anno:

  • 41.000 sono destinati al settore agricolo,
  • 31.000 al turismo,
  • 12.000 ai paesi in cooperazione,
  • 3.000 provenienti da stati che promuovono campagne contro l’immigrazione illegale,
  • oltre a 50 posti per apolidi e rifugiati e
  • 2.000 destinati ai 35 paesi con accordi di cooperazione.

I RISULTATI DEL DECRETO FLUSSI 2024 AGGIORNATI AL 27 MARZO:

Secondo i recenti aggiornamenti pubblicati dal Ministero dell’Interno il 27 marzo 2024, cioè 2 giorni dopo l’ultimo click day che era inerente al lavoro stagionale, i numeri continuano ad aumentare, nonostante le quote che sono veramente limitate, cioè un totale di 151.000 quote previste per il decreto flussi 2024.

Infatti, sono quasi 690mila le domande già presentate dal 18 fino 27   marzo 2024. Nello specifico:

  • il 18 marzo, nei primi 5 minuti dall’avvio delle procedure, erano state inviate 49.734 domande. Ad oggi ne risultano trasmesse 243.883 domande.
  • il 21 marzo, alle 9.05 risultavano acquisite 49.228 istanze. Al momento sono pari a 112.440 domande inviate.
  • il 25 marzo, a 5 minuti dall’inizio del click day, erano 77.688 le richieste presentate. 332.724 quelle complessivamente inviate al 27 marzo 2024.

Al momento, si attende con interesse la circolare sulle quote territoriali basate sulle necessità del paese. Si tratta della ripartizione per provincia come questa che hanno fatto per quanto riguarda il decreto flussi 2023. Per quanto riguarda le procedure, per le posizioni stagionali, i datori di lavoro potrebbero ricevere il nulla osta entro 20 giorni (o 60 giorni per le posizioni non stagionali), una volta completato il processo di selezione.

Tuttavia, le polemiche sul sistema informatico non si placano, con segnalazioni di lentezza e picchi di accesso che continuano a causare disagi agli utenti. È evidente che vi è la necessità di migliorare l’efficienza e la capacità del sistema per gestire la crescente domanda di opportunità lavorative offerte dal Decreto Flussi 2024. Ne abbiamo parlato anche in questo video commentando i risultati del secondo click day e rispondendo ad alcune domande:

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli l'assistenza desiderata:
Nome e cognome:
Email o Telefono/Whatsapp:

Articolo letto 1735 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.