COSA RISCHIO SE HO IL PERMESSO DI SOGGIORNO PER PROTEZIONE SPECIALE?

VUOI RIMANERE AGGIORNATO? Iscriviti alla newsletter qui:

In seguito alla decisione del governo di modificare la disciplina inerente alla protezione speciale, ci sono arrivate tante domande di coloro che hanno già presentato la domanda alla questura per chiedere il permesso di soggiorno per protezione speciale e di coloro che lo hanno già ottenuto. Nei commenti sotto il nostro recente video sulle modifiche alla protezione e le sue conseguenze ci sono tante domande e le risposte che abbiamo dato. Adesso vi diamo il quadro generale sulle domande e permessi di soggiorno per protezione speciale.

In attesa della decisione del parlamento il 10 maggio 2023, l’articolo 7 del Decreto legge n°20 del 10 marzo 2023 chiamato “Disposizioni urgenti in materia di flussi di ingresso legale dei lavoratori stranieri e di prevenzione e contrasto all’immigrazione irregolare” (Decreto Cutro) spiega anche cosa succederà alle domande già presentate ed ai permessi di soggiorno per casi speciali e protezione speciale in corso di validità. Vedremo se tutto il disegno di legge verrà approvato e convertito in legge senza nessuna modifica anche su questi punti. Il senato ha già approvato tutti gli emendamenti del Decreto Cutro.

1. Le domande già presentate per chiedere il permesso di soggiorno per protezione speciale

Il comma 2 dell’articolo 7 è stato confermato al senato e prevede che “per le istanze presentate fino alla data di entrata in vigore del presente decreto, ovvero nei casi in cui lo straniero abbia già  ricevuto l’invito alla presentazione dell’istanza da parte della Questura competente, continua ad applicarsi la disciplina previgente“.

Domande per il permesso di soggiorno per protezione speciale presentate prima del Decreto Cutro seguono la disciplina previgente

Questo significha che per tutte le pratiche o domande presentate prima del 11 marzo 2023 non verrà applicata la nuova legge, ma la questura e la commissione territoriale competente dovranno seguire la legge che c’era al momento di presentare la domanda. Questo vuole dire che seguiranno l’articolo 19 del Testo Unico sull’Immigrazione prima della modifica. Quindi, nessuna retroattività.

2. Il permessi di soggiorno per protezione speciali in corso di validità

La modifica sulla protezione speciale prevede che ” i permessi di soggiorno già rilasciati ai sensi del citato articolo 19, comma 1.1, terzo periodo, in corso di validità, sono rinnovati per una sola volta e con durata annuale, a decorrere dalla data di scadenza.”

Annuncio:



Questo significa che tutte le persone che sono attualmente in possesso di un permesso di soggiorno per protezione speciale ancora in corso di validità avranno soltanto una possibilità di rinnovarlo e la sua durata sarà soltanto di 1 anno partendo dalla data di scadenza. Quindi, il numero di volte per rinnovare il permesso di soggiorno per protezione speciale viene limitato e la durata che era di 2 anni viene limitato soltanto a 1 anno. Dopo questo rinnovo, si vedrà!

3. Possibilità di convertire il permesso di soggiorno per protezione speciale in permesso di soggiorno per motivo di lavoro subordilato o lavoro autonomo

L’unica cosa positiva che rimane in seguito alle modifiche sulla protezione speciale è la possibilità di convertire il permesso di soggiorno in permesso di soggiorno per motivo di lavoro. Il comma 3 dell’articolo 7 lo conferema in queste parole: “Resta ferma la facolta’ di conversione del titolo di soggiorno in motivi di lavoro se ne ricorrono i requisiti di legge“.

Conversione del permesso di soggiorno per protezione speciale in seguito al decreto Cutro

Vista per questa possibilità, sarebbe meglio che chiunque in possesso di un permesso di soggiorno per protezione speciale valutasse se ci sono i requisiti per fare la conversione di questo permesso di soggiorno in permesso di soggiorno per lavoro subordinato o lavoro autonomo. Leggi bene questa procedura e segui le indicazioni che troverai in questo video qui sotto.

Vi daremo altri aggiornamenti il più presto possibile per aiutare a vivere regolarmente con i documenti di soggiorno dove è possibile.

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli l'assistenza desiderata:
Nome e cognome:
Email o Telefono/Whatsapp:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.