I dati finali sull’emersione o sanatoria 2020 per avere il permesso di soggiorno

Articolo letto 428 volte!

Come già lo sapete dal 01 giugno fino al 15 agosto 2020 era in corso la regolarizzazione o emersione dal lavoro irregolare che si chiama spesso sanatoria. Vi abbimo spesso informato tramite questo stesso sito sulle diverse procedure che bisogna seguire per inviare la domanda e provare ad avere finalmente un regolare permesso di soggiorno permettendo di vivere e lavorare in Italia. Vi presentiamo adesso un repport finale di tutte le partecipazioni alla sanatoria che cercheremo di suddividere in poche categorie per farti capire meglio i dati finali sulla sanatoria aggiornati al 15 agosto alle ore 24:00, ultimo giorno. Infine, vedremo adesso cosa devono fare tutte le persone che hanno potuto inviare la domanda.

1. Prima di tutto vi presentiamo un quadro generale in cui troviamo che in totale sono state inviate 207.542 domande tra cui 176.848  nei settori di lavoro domestico (colf, badanti, baby sitter) e 30.694 nei diversi settori di lavoro subordinato( agricoltura, allevamento, pesca,… etc).

Repport Finale della sanatoria o regolarizzazione o emersione nel lavoro domestico per badanti, colf e baby sitter e lavoro subordinato come agricoltura, allevamento o pesca2. Vediamo adesso qui sotto i risultati in base alle attività lavorative che hanno manifestato interesse per regolarizzare gli immigrati che non avevano un regolare permesso di soggiorno e sono disposti a vivere degnamente anche loro avendo la possibilità di pagare le tasse per contribuire allo sviluppo del nostro paese. Senza permesso di soggiorno, non è neanche possibile pagare le tasse. 

Repport Finale della sanatoria o regolarizzazione o emersione nel lavoro domestico per badanti, colf e baby sitter e lavoro subordinato come agricoltura, allevamento o pesca in base all'attività lavorativa

3. In base alle nazionalità nel settore di lavoro domestico vediamo che i primi 3 paesi sono Ucraina, Bangladesh e Pakistan che hanno inviato le domande per chiedere di avere un regolare permesso di soggiorno per lavorare senza problemi.

Repport Finale della sanatoria o regolarizzazione o emersione nel lavoro domestico per badanti, colf e baby sitter e lavoro subordinato come agricoltura, allevamento o pesca in base alla nazionalità nel lavoro domestico

4. In base alle nazionalità nei settori di lavoro subordinato (agricoltura, allevamento, pesca e attività connesse, i primi 3 paesi che hanno avuto tanti candidati al rilascio od alla regolarizzazione del permesso di soggiorno sono Albania, Marocco e India.

Repport Finale della sanatoria o regolarizzazione o emersione nel lavoro domestico per badanti, colf e baby sitter e lavoro subordinato come agricoltura, allevamento o pesca in base alla nazionalità nei settori di lavoro subordinato come l'agricoltura allevamento, pesca ed attività connesse

5. In base alle regioni da dove i candidati al rilascio o regolarizzazione del permesso di soggiorno provengono, i primi 3 posti sono occupati dal Lombardia, Campania e Lazio come lo puoi vedere sull’elenco delle regioni qui sotto.

Repport Finale della sanatoria o regolarizzazione o emersione nel lavoro domestico per badanti, colf e baby sitter e lavoro subordinato come agricoltura, allevamento o pesca in base alle regioni di provenienza in Italia

In fine, ricordiamo adesso sono in corso le verifiche della documentazione e dei requisiti. Se i candidati al rilascio o regolarizzazione del permesso di soggiorno saranno idonei, allora verranno contattati dallo Sportello Unico per l’Immigrazione (SUI) per firmare il contratto di soggiorno insieme al datore di lavoro o integrare la documentazione o il pagamento se qualcosa ancora manca. Questo riguarda coloro che appartengo al comma 1.

Gli altri che appartengono al comma 2, cioè coloro che hanno compilato il Kit allo Sportello Amico delle Poste per avere un permesso di soggiorno temporaneo di 6 mesi per continuare a cercare un lavoro, verranno contattati direttamente dalla questura di appartenenza per il fotosegnalamento e impronte digitali.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questa procedura di regolarizzazione fino all’ottenimento del permesso di soggiorno.

Fonte: Ministero dell’Interno

Gamaliel NIYONSABA, Fondatore & Community Manager www.permessodisoggiorno.org

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli il tipo di assistenza desiderata
Nome e cognome
Email o telefono

Articolo letto 428 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.