Soltanto 6 categorie di lavoratori potranno aver il bonus di 600€. Ne fai parte?

Articolo letto 816 volte!

In questi giorni il nostro paese e il mondo intero sono fermi e concentrati allo stesso tempo per lottare contro la pandemia da coronvirus. Ma, come lo sapiamo, tutti viviamo grazie al nostro lavoro nei diversi settori di attività. Visto che tante attività sono chiuse, avete sentito che il governo italiano ha stanziano un bonus di 100€ in busta paga per tutte le persone che stanno lavorando in questo momento e 600€ di bonus per alcune categorie che non hanno entrata economica in questo momento. Ma non sono tutte le persone senza entrate, ma soltanto alcune categorie con alcune condizioni speciali spiegate nelle circolare dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (INPS) in seguito al Decreto Cura Italia del Presidente di Consiglio dei Ministri del 17 marzo 2020

come chiedere il bonus o indennità di 600 euro a causa del coronavirus?

Da mercoledì 01 aprile, possono fare la richiesta del bonus dei 600€ tutte le persone che appartengono a queste categorie con i requisiti richiesti:

  1. Lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali: devono dimostrare di aver cessato l’attività involontariamente tra il 01 gennaio 2020 e il 17 marzo 2020 e dichiarare di non avere nessun’altra pensione od altro lavoro.
  2. Liberi professionisti titolari di partita IVA attiva al 23 febbraio:  non devono essere iscritti a nessun’altra casa di previdenza obbligatoria od essere titolare di un’altro tipo di pensione.
  3. Lavoratori dello spettacolo: devono aver versato almeno 30 contributi giornalieri nell’anno 2019 al Fondo lavoratori dello spettacolo; non aver un reddito annuo superiore a 50.000€ e non devono aver nessun altro tipo di pensione.
  4. Lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co) attivo al 23 febbraio: non devono aver un’altra previdenza obbligatoria e non devono essere titolare di nessun altro tipo di pensione.
  5. Lavoratori del settore agricolo: non devono aver nessun’altra pensione diretta e devono aver effettivamente lavorato almeno 50 giornate nel 2019.
  6. Lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’AGO, cioè Assicurazione Generale Obbligatoria: ci troviamo anche gli iscritti alla gestione autonomi commercianti oltre che alla previdenza integrativa obbligatoria presso l’Enasarco (Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio). Non devono aver altra pensione diretta od essere iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria.

Annuncio:



Presentazione della domanda del bonus di 600 euro

La richiesta va fatta anche in modo semplificato direttamente sul sito dell’INPS collegandosi sul MyINPS in alto a destra o chiamando al numero al numero verde gratuito 803164 da rete fissa o da cellulare al numero 0664164 a pagamento secondo il proprio piano tariffario.

Anche i lavoratori stranieri con i requisiti indicati possono fare la domanda del bonus di 600€, ma in più devono essere in regola con il loro permesso di soggiorno. Anche se fosse in scadenza, non ci sarebbe nessun problema perché i permessi di soggiorno sono stati prolungati per legge come lo puoi leggere cliccando su questa riga.

ATTENZIONE

– Per le richieste al telefono, si comunica all’operatore solo una parte del proprio PIN. Il resto lo vede direttamente nel sistema. Ogni richiesta del  PIN intero potrebbe non essere autentica.

– Non si pagano le tasse sul bonus di 600€. Durante il periodo di fruizione non saranno accreditati contributi figurativi né si avrà diritto all’assegno per il nucleo familiare.

 

HAI UNA DOMANDA E DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO?

Scegli il tipo di assistenza desiderata
Nome e cognome
Email o telefono

Articolo letto 816 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.