Idoneità alloggiativa, requisito per avere un permesso di soggiorno in Italia

Articolo letto 74062 volte!

Uno dei documenti che spesso mettono a rischio la richiesta del permesso di soggiorno degli stranieri in Italia è il certificato d’idoneità alloggiativa. Cosa è questo documento? Quanto dura? A chi bisogna chiederlo e dove? Chi deve avere il certificato d’idoneità alloggiativa o abitativa per avere il permesso di soggiorno? Quali sono le grandezze richieste per che un alloggio sia idoneo?

Quest’articolo nasce da una domanda che ci è stata fatta tramite Facebook e adesso vi diamo le risposte perché questa domanda è davvero comune per tanti stranieri o immigrati in Italia.

Idoneità alloggiativa per stranieri e immigrati per avere permesso di soggiorno
Domanda fatta su Facebook

Cos’è idoneità alloggiativa?

Il certificato d’idoneità alloggiativa è un documento che attesta che l’abitazione dove vive il cittadino straniero ha tutti i requisiti richiesti dalla legge in materia di edilizia residenziale. Questo significa che per essere considerato idoneo, un alloggio deve essere stato costruito o modificato per ospitare gli esseri umani senza nessun rischio per la loro salute integrale.

Come lo vediamo nella vita di ogni giorno, alcune persone vivono sotto i ponti, nei garage o in numero davvero esagerato nella stessa casa o nello stesso appartamento. In questi casi, la legge italiana non concede il permesso di soggiorno finché lo straniero non ha ancora dimostrato di vivere in un alloggio idoneo.

Certificato d'idoneità alloggiativa per stranieri e immigrati in Italia per avere il permesso di soggiorno




Quali sono le dimensioni accettabili per che un alloggio sia idoneo?

Oltre agli altri criteri come l’illuminazione e l’aerazione sufficienti, ogni casa o appartamento deve anche offrire una superficie sufficiente a chi ci abita. Il numero dei metri quadrati (mq) deve essere proporzionale al numero delle persone che ci vivono secondo questa tabella.

Superficie Numero di persone (massimo)
29 mq 1 persona
34 mq 2 persone
44 mq 3 persone
61 mq 4 persone
71 mq 5 persone

Chi deve presentare il certificato d’idoneità dell’alloggio?

Questo certificato è richiesto a tutti gli stranieri che richiedono il permesso di soggiorno per i seguenti motivi:

Annuncio:



Come e dove richiedere il certificato d’idoneità alloggiativa?

In generale, per richiedere il certificato d’idoneità alloggiativa, bisogna andare allo sportello immigrazione del comune dove si trova l’alloggio portando con sé in seguenti documenti in originale e in fotocopia:

  • Carta d’identità, permesso di soggiorno o passaporto;
  • Due marche da bollo da 16,00 €;
  • Contratto di affitto, comodato d’uso o compravendita dell’alloggio. Se si è ospite da qualcuno, bisogna presentare inoltre anche la dichiarazione del titolare di essere a conoscenza di questa richiesta e di accettare di avere dato ospitalità al richiedente;
  • Alcuni comuni richiedono anche la dichiarazione di conformità degli impianti alimentati a gas metano e impianti elettrici (Legge 46/90) rilasciata da un tecnico autorizzato (idraulico professionista e elettricista professionista iscritti alla camera di commercio);

Alcuni anni fa, quando ho richiesto questo documento al comune, un impiegato dell’Ufficio Tecnico comunale è venuto a casa e ha misurato le porte, le finestre e i bagni. Alla fine è rientrato in comune per elaborare il certificato indicando anche un numero delle persone che potevano vivere in quel appartamento.

Invece, un’amica mia aveva bisogno dello stesso documento, ma una volta al comune, l’hanno mandato da un geometra privato e ha chiesto addirittura 100,00 euro e poi le marche da bollo per un totale di 132,00 euro. Questo è uno sfruttamento di tipo mafioso perché queste convenzioni con i privati non fanno altro che farci pagare un sacco di soldi. Bisogna denunciare questi casi alle autorità competenti.

Quanto costa davvero il certificato d’idoneità alloggiativa?

Il certificato d’idoneità costa in totale 32,00 euro, cioè due marche da bollo da 16,00 euro ognuna. Ma, alcuni comuni chiedono un piccolo contributo come diritti di segreteria.

Infine, bisogna quindi ricordarsi di richiedere questo certificato in tempo per non rischiare di non avere il permesso di soggiorno che si sta richiedendo. Vi invitiamo a condividere quest’informazione con tutte le persone che ne hanno bisogno.

Articolo letto 74062 volte!

A proposito di Gamaliel NIYONSABA

Fondatore, Community Manager & Caporedattore di questo blog. Possiede circa 9 anni di esperienza pratica nel settore d'immigrazione in Italia, prima come studente universitario che si occupava di richieste e rinnovi dei permessi di soggiorno dei colleghi universitari immigrati, poi come lavoratore autonomo e dipendente. Ha una passione per le lingue. Parla ITALIANO, FRANCESE, INGLESE, SPAGNOLO ed ha una conoscenza base del TEDESCO. Professionalmente lavora nel settore web occupandosi della creazione e gestione dei siti web (Web design & Web Development), Web Marketing, SEO (Indicizzazione sui Motori di Ricerca) & SMM (Social Media Marketing) utile per sfruttare al meglio i principali canali sociali come Facebook, Twitter, YouTube & Google+ . Collabora anche con il Comune di Fara in Sabina (RI) come Mediatore Interculturale e Linguistico nel progetto SPRAR destinato all'integrazione dei richiedenti asilo e rifugiati. Per proporre una collaborazione, chiedere una consulenza, una recensione o un invito in radio o in TV, bisogna inviare un e-mail diretta a nigamaliel@gmail.com.

28 thoughts on “Idoneità alloggiativa, requisito per avere un permesso di soggiorno in Italia

  1. Salve, a noi hanno detto di richiedere questo certificato all’ufficio di Igiene della Asl,e lì ci hanno chiesto un versamento di 100,00€. Non ci sono indicate marche da bollo, forse sono comprese in questa quota.
    La dobbiamo pagare davvero?

    • Purtroppo non esiste una tassa unica per questo certificato per idoneità alloggiativa. Ogni città o comune decide le modalità di rilasciarlo e quanto bisogna pagare. Quindi, se nel vostro comune costa 100 euro, allora bisogna pagarli.

  2. salve!io o presentato la richiesta per la carta di soggiorno pero mi e stata rifiutata per il motivo che non bastano i metri quadrati. io abbito in una casa di 48 metri quadrati ho la moglie e una bambina!cosa si puo fare????

  3. io e mio marito abbiamo una casa Di 47mq comprata nel 2007 e mio marito ha tutti nostri 3 figlie a carico e voleva avere anche lui la carta soggiorno DOBBIAMO VENDERE CASA?

  4. Salve,
    Sono proprietario di un monolocale a Roma di 1,5 vani di 35 mq (32 calpestabili credo, cioè togliendo il balcone) in cui ho la residenza.
    La mia ragazza straniera, ma che ha già un permesso di soggiorno, può cambiare la residenza nella mia abitazione?
    Grazie

  5. Salve sono tharika fernando . Volevo chiederle un informazione. Ho fatto una domanda per il certificato alloggiativa e adesso dopo tre mesi mi dicono che al 90% non mi danno il certificato perchè è una casa semiterrata. Volevo sapere se è vero oppure no?

    • Vorrei fare una premessa. Chi ha scritto l’articolo non è di certo un professionista e non sa che per un tecnico qualsiasi l’assunzione di responsabilità si paga perchè ogni certificato che viene firmato da un privato si riferisce ad una legge, verso la quale non si possono rilasciare dichiarazioni mendaci. Una idoneità alloggiativa dovrebbe essere stilata da un architetto(privato se volete farla passare senza problemi) e non necessariamente da un impiegato del Comune che non ha le competenze. In alcuni casi può essere di competenza del Comune ed in altri no. Inoltre la prefettura abilita i professionisti a rilasciare tali documenti per permettere agli stranieri di far subito. Trattasi di prestazione professionale: e non di ” comportamento di tipo mafioso etc”. State attenti a cosa scrivete. L’impiegato ha solo consigliato alle persone un valido tecnico, presumendo che i sognori interessati dalla idonetià non ne conoscessero uno. Evitiamo di scrivere stronzate per favore! Una idoneità alloggiativa comprede 3 certificazioni con grossa responsabilità: 1) legittimità urbanistica(ovvero casa regolarmente realizzata a mezzo di progetto con tutti i documenti annessi 2)certificazione dei requisiti igienico-sanitari(ventilazione+ superficie calpestabile+illuminazione naturale) 3) certificazione degli impianti per fornire un quadro circa la regolarità di allaccio alla rete fognaria, idrica, elettrica e del gas per riscaldamento o cottura cibi. Inoltre va prodotta una planimetria con rilievo e confrontata col catastale. Un lavoro del genere altro che 130 euro! non viene meno di 300 per un appartamento normale ed è anche poco.

  6. Salve sono josé.. in familia siamo in 6.. mia moglie e 4 figli..
    Volevo sapere se é possibile fare la carta di soggiorno con un affitto di 85 mq ?
    in anticipo, la ringrazio.

  7. Salve sono shaker. La mia famiglia siamo in tre. Marito, moglie e uno figlio 9 mesi Vivo una casa35mq. Volevo sapere questa casa basta per prendare alloggio per fare carta di soggiorno lungo. Grazie

  8. Salve,

    Sto affittando un appartamento ad una famiglia straniera (3 persone). Il comune di V. ha negato l’idoneita’ alloggiativa perche’ la casa ha le finestre troppo piccole. Quando ristrutturai la casa il progetto fu approvato dal comune. Perche’ adesso viene negata l’idoneita’ alloggiativa dell’immobile? Questo implica che il mio locatario non potra’ rinnovare il permesso di soggiorno.
    Cosa posso fare per agevolare l’idoneita’ alloggiativa senza dover cambiare le fineste? C’e’, c’era, c’e’ mai stata, una restrizione sulla dimenisone delle finestre?
    Vi ringrazio anticipatamente

  9. Salve, ho letto bene l’articolo ma rimango ancora incerta sul numero di persone che la mia abitazione possa ospitare.
    La mia casa e’ di 100 mq con una camera di oltre 14mq, un altra di 13,5 mq, e un’altra di 10 mq. Completano poi soggiorno molto ampio di 30 o piu’ mq e la cucina abitabile sempre nei parametri.
    Quando nel passato sono andata al comune mi hanno detto che era abitabile per 5 persone(pero’ se per 5 persone bastano quei 66 mq)quindi io che possiedo una casa ben oltre questa soglia non dovrei avere un abitabilita’ per un numero maggiore di persone? Mi potete orientare un attimo meglio da poter poi richiedere la giusta idoneita’. Grazie

    • Camera 14 mq >>> 2 persone
      Camera 13,5 mq >>> 1 persona
      Camera 10 mq >>> 1 persona
      Camera 30 mq >>> almeno 2 persone (in teoria, se tramezzata in due parti uguali può produrre due camere doppie, e quindi alloggiare 4 persone).
      Attenzione: la dimensione delle stanze è solo uno dei parametri da rispettare!

  10. Buongiorno scrivo da Torre Boldone provincia di Bergamo, siccome a mio padre serve l idoneità alloggiativa per fare la carta di soggiorno, nel comune vogliono farci pagare 160 € più marca da bollo. In questo caso cosa potrei fare? Ci tocca pagare comunque?. Grazie

  11. Salve sono Pradeep. La mia famiglia siamo in tre. Marito, moglie e una figlia sotto 14 anni. Vivo una casa 55mq. Volevo sapere questa casa basta per prendare alloggio per fare carta di soggiorno lungo. Grazie

    • Salve, Anastasia. Leggi bene quest’articolo che hai commentato per capire quante persone possono essere ospitate nella tua casa. Cordiali saluti ed alla prossima!

  12. Salve. Devo fare la carta soggiorno dopo 7 anni di residenza. Lavoro da più di un anno come commessa. Vivo in una casa con il mio ragazzo non siamo in affitto la casa e della mamma del mio ragazzo. Mi serve l’idoneità di alloggio e lo stato di famiglia anche se sono sigle ? Grazie aspetto la risposta.

  13. Vorrei sapere se per una ragazza straniera che richiede il permesso di soggiorno di lunga durata (è in Italia con regolare permesso da oltre 5 anni) è necessaria l’idoneità alloggiativa.
    Non è sposata, non ha figli e non deve fare nessun ricongiungimento.
    Leggendo la norma sembra che la stessa sia necessaria solo in caso di contestuale richiesta anche per familiari.
    Mi sbaglio?

    • Salve, Maurizio.
      Secondo le informazioni ufficiale fornite da Polizia di Stato che si occupa della gestione delle pratiche di rilascio e rinnovo dei permessi di soggiorno, il certificato d’idoneità alloggiativa è richiesto se la domanda è presentata anche per i familiari. Però, praticamente questo certificato viene richiesto a tutti i richiedenti del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo. Abbiamo tanti esempi delle persone che hanno dovuto presentarlo per che la loro richiesta potesse essere ben esaminata.
      Quindi, conviene preparare questo certificato per evitare che la questura sospenda la pratica in attesa dell’integrazione del certificato.
      Cordiali saluti ed alla prossima!

  14. salve, io ho un appartamente di 60 mq in cui sono residenti 7 persone( solo per ricevere tutta la posta insieme, quindi per comodità) e un altra casa di 140 mq che utilizziamo comunque ma in cui non risulta residente nessuno. per quanto riguarda le dimensioni accettabili per che un alloggio deve avere per essere idoneo, è possibile inserire anche la seconda casa nella domanda per ottenere la carta di soggiorno come domicilio?

  15. Ciao scrivo da comune di Forlì ho fatto la idoneità alloggio un mesi fa e mi hanno fare pagare 112,00 euro in qui ho versato 80 euro in banca e 2 marca da bollo in questo caso cosa posso fare per chiedere il soldi in dietro grazie

  16. Pingback: Certificato d'idoneità alloggiativa per ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sei umano? Per la sicurezza del nostro sito, rispondi a questa domanda. * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

DESIDERI UNA RISPOSTA IN POCO TEMPO? Ecco come averla:

Scegli il tipo di assistenza desiderata
Nome e cognome
Email o telefono