Carta di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo

Articolo letto 96 volte!

Dall’8 gennaio 2007, la carta di soggiorno per cittadini stranieri è stata sostituita dal permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

Questo tipo permesso di soggiorno è a tempo indeterminato e può essere richiesto solo da chi possiede un permesso di soggiorno da almeno 5 anni. La domanda va presentata presso gli uffici postali oppure, senza utilizzare il kit, ci si può recare presso i Comuni (pdf 13 KB) che offrono questo servizio o presso i Patronati (pdf 2 MB).

Dal 9 dicembre 2010 è in funzione il sistema informatico di gestione delle domande per la partecipazione al test di conoscenza della lingua italiana che dovranno sostenere gli stranieri che intendono richiedere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Nel sito web del Ministero dell’interno ci sono tutte le informazioni.

Alla domanda è necessario allegare:

  • copia del passaporto o documento equipollente, in corso di validità;
  • copia della dichiarazione dei redditi (il reddito deve essere superiore all’importo annuo dell’assegno sociale: per il 2013 è di 442,30 euro al mese per un totale di 5.750,00 euro all’anno); per i collaboratori domestici (colf/badanti): esibizione dei bollettini INPS o estratto contributivo analitico rilasciato dall’INPS;
  • certificato casellario giudiziale e certificato delle iscrizioni relative ai procedimenti penali;
  • un alloggio idoneo documentato se la domanda è presentata anche per i familiari;
  • copie delle buste paga relative all’anno in corso;
  • documentazione relativa alla residenza e allo stato di famiglia;
  • bollettino postale di pagamento del permesso di soggiorno elettronico (€ 27,50)
  • contrassegno telematico o marca da bollo da € 16,00

Il costo della raccomandata è di € 30.

Bisogna pagare anche la somma forfettaria di € 200 come contributo allo Stato italiano.

Il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo non può essere rilasciato a chi è pericoloso per l’ordine pubblico e la sicurezza dello Stato.

La richiesta può essere presentata anche per il coniuge non legalmente separato e di età non inferiore ai diciotto anni; figli minori, anche del coniuge o nati fuori dal matrimonio, figli maggiorenni a carico che non possano permanentemente provvedere alle proprie indispensabili esigenze di vita in ragione del loro stato di salute che comporti invalidità totale; genitori a carico.

Per ottenere il permesso CE anche per i familiari, oltre ai documenti elencati sopra, è necessario:

  • avere un reddito sufficiente alla composizione del nucleo familiare. Nel caso di due o più figli, di età inferiore ai 14 anni, il reddito minimo deve essere pari al doppio dell’importo annuo dell’assegno sociale;

    LO STRANIERO DEVE DIMOSTRARE IL SEGUENTE REDDITO:

    FAMILIARI(compreso il richiedente) REDDITO NECESSARIO
    2 ( DUE ) IMPORTO ANNUO PARI ALL’ASSEGNO SOCIALE
    3 o 4 ( TRE o QUATTRO ) PARI AL DOPPIO DELL’IMPORTO ANNUO DELL’ASSEGNO SOCIALE

    5 ( CINQUE ) E/O PIU’ FAMILIARI

    PARI AL TRIPLO DELL’IMPORTO ANNUO DELL’ASSEGNO SOCIALE
  • avere la certificazione anagrafica che attesti il rapporto familiare. La documentazione proveniente dall’estero dovrà essere tradotta, legalizzata e validata dall’autorità consolare nel Paese di appartenenza o di stabile residenza dello straniero;
  • il superamento di un test di conoscenza della lingua italiana; il giorno 9 dicembre 2010 è entrato in vigore, infatti, il Decreto del Ministro dell’Interno d’intesa con il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del 4 giugno 2010, recante le “Modalità di svolgimento dei test di conoscenza della lingua italiana”. Lo stesso decreto ha attribuito alle Prefetture – Uffici Territoriali del Governo le competenze relative alla ricezione delle richieste di svolgimento del test, alla convocazione dello straniero presso le sedi individuate ed alla acquisizione dell’esito ai fini della comunicazione alla Questura. Il Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione ha predisposto un sistema informatico, di supporto alle Prefetture, che consente di ricevere le richieste degli stranieri, di organizzare lo svolgimento del test e di acquisirne gli esiti. Tali attività sono dettagliatamente descritte dalla circolare n. 7589, diramata dal medesimo Dipartimento, il 16 novembre 2010.Sono esclusi dall’obbligo di sostenere il test, i figli minori di anni 14, anche nati fuori dal matrimonio, propri e del coniuge.
  • Non è necessario effettuare il test della lingua italiana, qualora lo straniero sia in possesso di:

a) attestati o titoli che certifichino la conoscenza della lingua italiana ad un livello non inferiore al livello A2 del Quadro comune di riferimento europeo per la conoscenza delle lingue approvato dal Consiglio d’Europa, rilasciato dagli enti certificatori riconosciuti dal Ministero degli Affari Esteri e da quello dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca: Università degli Studi Roma Tre, Università per Stranieri di Perugia, Università per Stranieri di Siena e Società Dante Alighieri;

b) titoli di studio o titoli professionali (diploma di scuola secondaria italiana di primo o secondo grado, oppure certificati di frequenza relativi a corsi universitari, master o dottorati);

c) riconoscimento del livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello A2;

d) attestazione che l’ingresso in Italia è avvenuto ai sensi dell’art. 27, co. 1 lett. a), c), d), q) del decreto legislativo 286/98 e successive modificazioni;

e) certificazione, rilasciata da una struttura sanitaria pubblica, nella quale sia dichiarato che lo straniero è affetto da gravi limitazioni alla capacità di apprendimento linguistico derivanti dall’età, da patologie o handicap”.




Con il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o carta di soggiorno a tempo indeterminato o illimitato è possibile:

  • entrare in Italia senza visto;
  • svolgere attività lavorativa;
  • usufruire dei servizi e delle prestazioni erogate dalla pubblica amministrazione;
  • partecipare alla vita pubblica locale.

Cosa hai diritto di fare con il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo in Italia ed in altri paesi dell’Unione Europea?

Lo straniero titolare di un permesso di soggiorno CE, rilasciato da altro Stato membro, può rimanere in Italia oltre i 3 mesi, per:

  • esercitare un’attività economica come lavoratore regolare;
  • frequentare corsi di studio o di formazione professionale;
  • soggiornare, dimostrando di avere sufficienti mezzi di sostentamento (reddito superiore al doppio dell’importo minimo previsto per l’esenzione della spesa sanitaria) e stipulando un’assicurazione sanitaria per l’intero periodo del soggiorno.
    In questo caso lo straniero titolare ottiene un permesso di soggiorno rinnovabile alla scadenza (leggi circolare pdf 616 kb), mentre ai familiari verrà rilasciato un permesso di soggiorno per motivi di famiglia.

N.B: Ecco i paesi dell’Unione Europea dove il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o la carta di soggiorno non è valido: Danimarca, Irlanda e Regno Unito. Questi paesi non hanno accettato di firmare l’accordo di libera circolazone degli immigrati. Per andarci bisogna chiedere il visto.

Divieti e revoche

Non è possibile richiedere il permesso di soggiorno CE nei seguenti casi:

  • per motivi di studio o formazione professionale e ricerca scientifica;
  • per soggiorni a titolo di protezione temporanea o per motivi umanitari;
  • per asilo o in attesa del riconoscimento dello status di rifugiato;
  • per possesso di un permesso di soggiorno di breve durata;
  • ai diplomatici, i consoli, i soggetti che godono di funzioni equiparate e i membri di rappresentanze accreditate presso organizzazioni internazionali di carattere universale.

Il permesso di soggiorno CE è revocato:

  • se acquisito fraudolentemente;
  • in caso di espulsione;
  • quando vengono a mancare le condizioni per il rilascio;
  • in caso di assenza dal territorio dell’Unione Europea per un periodo di 12 mesi consecutivi;
  • in caso di ottenimento di un permesso di soggiorno di lungo periodo da parte di un altro Stato membro dell’Unione europea;
  • in caso di assenza dal territorio dello Stato Italiano per un periodo superiore a 6 anni.

Fonte: poliziadistato.it

Grazie e buona fortuna!

Articolo letto 96 volte!

25 commenti su “Carta di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo

  1. Pingback: Ho un sogno: da settembre anche gli immigrati potranno accendere ai posti della pubblica amministrazionePermesso di Soggiorno

  2. Pingback: Sai come aggiornare la carta di soggiorno? Scoprilo qui

  3. Pingback: Come richiedere il certificato del casellario giudiziale

  4. Pingback: Carta di soggiorno per stranieri richiesta del familiare conviventePermesso di Soggiorno

  5. Pingback: Come richiedere la cittadinanza italiana? Quali sono i requisiti?

  6. Pingback: Come aggiornare la carta di soggiorno? - Agenzia Stranieri Salerno

  7. Buongiorno, vorrei sapere i documenti da presentare (noi andiamo direttamente in questura) per il rilascio di carta di soggiorno ce lunga durata per mia moglie. Io sono cittadino italiano, ho 2 versioni: dipende a chi faccio la domanda; alcuni mi dicono che non c’è bisogno di presentare il reddito essendo io cittadino italiano e altri si. Sono un pò in confusione ;) . Grazie per la risposta!

  8. Ciao a tutti,
    Con un permesso di soggiorno per motivi familiari di 5 anni, posso richiedere una carta di soggiorno di lungo periodo CE? Sono in Italia da 2005 e mia moglie è italiana.
    Grazie a tutti in anticipo.

    • Per quanto riguarda la durata, il permesso di soggiorno per motivi familiari di 5 anni è uguale al permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Si tratta della ex carta di soggiorno. Adesso si utilizza questo nuovo nome : permesso di soggiorno CE (che significa Comunica Europea) per soggiornanti di lungo periodo.
      Questo permesso di soggiorno permette di vivere, lavorare o studiare in altri paesi della Comunità Europea tranne in Inghilterra, Irlanda e Finlandia.
      Quindi, se sul tuo permesso di soggiorno per motivi familiari non è indicato CE, forse è perché l’hai richiesta prima dell’entrata in vigore di questo tipa terminologia. Lo metteranno al momento dell’aggiornamento, tranne se avrai alcuni impedimenti.

      Ti consigliamo di leggere anche i requisiti e l’utilizzo del permesso di soggiorno per motivi di famiglia: http://permessodisoggiorno.org/permesso-di-soggiorno-per-motivi-di-famiglia/

  9. Salve. Io ho fatto la domanda di permesso di soggiorno nel settembre 2009, però ho preso permesso poi nel 2011. Posso presentare documenti per il permesso a tempo lungo?. Perché dal 2009 fino 2014 ho 5 anni di contributi pagati. Ho sentito che è uscita la legge che le persone che hanno fatto la domanda di sanatoria 2009, possono fare la richiesta. Grazie mille anticipatamente!

  10. Salve mi chiamo Claudia avrei due domande.
    dovrei aggiornare la mia carta di soggiorno a febbraio, so che devo portare 4 fotografie passaporto originale e carta di soggiorno, quando sono andata a riempire i modelli da spedire tramite posta ho specificato la mia nuova residenza e il fatto che adesso sono sposata, vorrei sapere se devo andare in comune a chiedere la residenza, lo stato di famiglia e il certificato di matrimonio in marca da bollo o basta la autocertificazione e se è cosi dove devo chiederla? dimenticavo, devo portare di nuovo i redditi miei e di mio marito?

    • Salve, Claudia!

      Devi inserire le fotocopie di tutti i documenti che certificano ogni cambiamento che vuoi aggiornare sulla tua carta di soggiorno: certificato di residenza che si richiede al comune dove si ha la residenza attuale, atto di famiglia e certificato di matrimonio che vanno richiesti dove hai fatto il matrimonio (chiesa o comune). Per tutti gli altri documenti da presentare, clicca qui: http://permessodisoggiorno.org/aggiornamento-della-carta-di-soggiorno/

      Se avrete bisogna di altri chiarimenti, rimaniamo a vostra disposizione!
      Per altre informazioni, potete seguirci anche su FACEBOOK mettendo “Mi piace” su questa nostra pagina: https://www.facebook.com/permessodisoggiorno.org

      Cordiali saluti!

  11. Salve!
    Io ho una carta di soggiorno in quanto moglie di un cittadino italiano.
    Sopra c’è scritto “Carta di soggiorno per stranieri. A tempo indeterminato”, è cartacea. Come data c’è scritta solo data di aggiornamento (revision) tra meno di 5 anni.
    Ecco, la mia domanda è: siccome non c’è scritto da nessuna parte CE, volevo sapere se la posso convertirlo in PdS CE elettronico (intanto che fra poco cambio il passaporto e dovrò comunque fare un aggiornamento del numero del passaporto)? Lo chiedo perché vorrei dopo la laurea andare a fare uno stage in uno dei paesi Europei e da quanto ho capito si può fare (siccome lo stage durerebbe più di 3 mesi) solo se hai permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.
    Vi ringrazio anticipatamente.

  12. Pingback: Assegno sociale: Quanti soldi servono per restare in Italia?

  13. Salve, voglio chiedere quanto costa per aggiornamento la carta di soggiorno? Poi un altra cosa, se appena fatto la carta di soggiorno e dopo un anno è scaduto il passaporto, dovremo aggiornare la carta di soggiorno? Grazie mille!

  14. Ciao, ho letto sopra la domanda che assomiglia alla mia. Ho fatto la richiesta del pds a 2009 con sanatoria colf e badanti, l’ho preso a giugno 2010. I contributi pagati sono da 01/04/2009. Quest’anno devo rinnovare. Il reddito che ho è sufficiente e tutto il resto anche. Unica cosa è che non riesco a capire se nel mio caso i 5 anni di soggiorno regolare parte dal 01/04/2009 o da quando mi hanno consegnato il permesso di soggiorno? Grazie

    • Ciao, Slava! Gli anni vanno calcolati partendo da quanto il primo permesso di soggiorno è stato rilasciato. Quindi, forse devi ancora aspettare un anno, ma intanto devi rinnovare il tuo permesso di soggiorno perché la carta di soggiorno va richiesta soltanto da chi è in possesso del permesso di soggiorno ancora in corso di validità. Per sapere come rinnovare e quali sono i requisiti, clicca qui: http://permessodisoggiorno.org/rinnovo-permesso-di-soggiorno/
      Vi invitiamo a seguirci anche su FACEBOOK mettendo “Mi piace” su questa nostra pagina per essere sempre aggiornati sulle novità in materia dell’immigrazione direttamente da qui: https://www.facebook.com/permessodisoggiorno.org

      Cordiali saluti!

  15. Pingback: Novità sui permessi di soggiorno per stranieri in Italia

  16. Pingback: Dal 06 aprile anche gli stranieri potranno essere assunti come autisti sui mezzi pubblici

  17. Pingback: Guida pratica: test di lingua italiana per la carta di soggiorno

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


+ 5 = dieci

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>